EICMA 2018: Kawasaki Ninja H2 SX SE+

La casa giapponese presenta a Milano l'ultima evoluzione della sua poderosa Hyper Tourer, ancora più tecnologica e 'interattiva'...

Con l'intento dichiarato di alzare ulteriormente l'asticella nel mondo del turismo motociclistico "ad alta cavalleria", Kawasaki ha svelato al Salone EICMA 2018 di Milano la terza versione della sua fortunata Hyper Tourer Ninja H2 SX lanciata 12 mesi fa, denominata Ninja H2 SX SE+.

Realizzata per macinare centinaia di chilometri di autostrada e divorarsi le più irte strade di montagna, questa moto si propone come una tourer d'eccezione in grado di offrire la gamma più avanzata di accessori per il massimo comfort del pilota.

Al di là delle novità che andremo ad analizzare a breve, il "cuore pulsante" di questa moto resta il noto e affidabile propulsore 4-in-linea da 998cc con supercharger, accreditato dal costruttore nipponico di 200 CV di potenza 11.000 giri/min con un picco di coppia di 137,3 Nm a 9.500 giri/min. Sempre quattro i Riding Mode previsti (Sport, Road, Rain e il "manuale" Rider) che coordinano il sistema di sospensioni KECS, controllo di trazione KTRC e Power Mode.

Elemento caratterizzante del modello, oltre al motore sovralimentato, sono le sospensioni elettroniche KECS (Kawasaki Electronic Control Suspension), che ora possono essere regolate direttamente dal manubrio o via Bluetooth come parte della suite di funzioni disponibili con la nuova app "Rideology the App", una delle maggiori novità del modello.

Le funzionalità di questa app vanno comunque ben oltre le regolazioni delle sospensioni e include la registrazione dei parametri della moto, i promemoria intervalli di manutenzione e altro ancora fino ad arrivare alle notifiche di chiamate ed e-mail in entrata.

E' inoltre possibile connettere il proprio smartphone al cruscotto TFT a colori per gestire anche alcune schermate informative e monitorare dati importanti per la guida, come l'angolo di piega, il lavoro della sovralimentazione, il consumo medio di carburante e altro ancora.

Confermato "in toto" l'affidabile telaio a traliccio d'acciaio presente nelle precedenti versioni della moto, i progressi della ciclistica rispetto alla già nota Kawasaki Ninja H2 SX SE si notano soprattutto a livello di impianto frenante, con l'adozione all'anteriore delle ultime pinze Stylema di Brembo a mordere i dischi da 294mm.

Tra le "chicche" della Ninja H2 SX SE+ ci sono anche i pannelli della carenatura trattati con la nuova vernice High Durable, che consente di correggere facilmente i piccoli graffi grazie a uno strato superiore capace di assorbire le abrasioni andando a "riempire" le aree danneggiate.

Tre le colorazioni previste al lancio, che avverrà a Gennaio 2019: "Metallic Graphite Gray", "Metallic Diablo Black" e "Emerald Blazed Green" mentre il prezzo annunciato già a Milano è di €25.890. Sarà prevedibilmente lunga anche la lista di accessori ufficiali disponibili...

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail