EICMA 2018: Yamaha 3CT cambia gli scooter a tre ruote

Nella cornice di EICMA 2018 viene mostrato in anteprima lo scooter Yamaha 3CT, che guada alla mobilità urbana dei prossimi anni.


Yamaha 3CT

è il prototipo che la casa giapponese presenta ad EICMA 2018 per delineare il futuro dei suoi scooter a tre ruote, capaci di incassare negli ultimi anni significativi consensi fra i clienti del marchio.

Il concept desta curiosità e interesse commerciale, quindi si guarda verso altri lidi espressivi, perché molti acquirenti di questi veicoli stanno pensando di passare a un modello, sempre a tre ruote, di dimensioni maggiori, con più comfort e prestazioni, senza rinunciare alla facilità di guida del Tricity.

Yamaha 3CT: scooter a tre ruote del futuro

Yamaha 3CT segna la strada scelta dal costruttore nipponico per soddisfare i nuovi input che giungono dal mercato e si pone all'attenzione del pubblico di EICMA 2018 (e non solo) come un prodotto innovativo, che anticipa le soluzioni scelte dal marchio per il futuro dei suoi scooter a tre ruote, destinati ad essere sempre più presenti nelle città.

La miscela su cui punta è quella già collaudata del Tricity, ma con prestazioni più elevate ed una gamma di esercizio più ampia, per consentire trasferimenti più lunghi e confortevoli nell'ambiente urbano, conservando l'agilità, la leggerezza e l'eccellente stabilità del già citato modello preso come mezzo di paragone.

Yamaha 3CT: stile e curiosità

Il dinamismo spinto del nuovo scooter Yamaha 3CT si coniuga con uno stile fresco e modaiolo. Un ruolo di primo piano, nel definire la personalità estetica del prodotto, è svolto dalla grafica che decora la carena, con un patchwork di pezzi di mosaico che crea un look mimetico, unico e distintivo.

Fra gli aspetti originali del prototipo portato ad EICMA 2018 c'è la sella stampata in 3D, tecnologia per la prima volta usata da Yamaha in un suo progetto. L'innovativo Tilt Look Assist fa parte del gioco ed aumenta il comfort negli stop and go. Questo sistema, che non blocca la sospensione anteriore, assicura una maggiore fluidità negli arresti e nelle ripartenze.

Yamaha 3CT: motore e filosofia

La spinta è assicurata dal motore Blue Core da 300 cc, già usato con successo nel modello XMAX 300, i cui numeri commerciali sono di primissimo livello, essendo lo scooter sport più venduto in Europa.

Con il prototipo 3CT Yamaha anticipa la sua interpretazione del futuro della mobilità, che avrà bisogno (secondo la casa giapponese) di un cambio di passo in ambito urbano. In Europa, per esempio, circa 550 milioni di persone vivono negli aggregati urbani, ma il numero è destinato a crescere, perché i vantaggi della città attraggono.

In uno scenario del genere si rafforza la necessità di cambiamenti drastici sul fronte della mobilità, per ridurre la congestione del traffico, quindi è facile ipotizzare una diffusione maggiore di mezzi di trasporto accessibili, pratici e convenienti.

I veicoli Yamaha Urban Mobility puntano a dare risposte concrete a questo cambiamento morfologico, con mezzi belli da vedere e facili da guidare, che offrano a tutti libertà di movimento. Il potenziamento della linea a tre ruote è il prossimo passo nella direzione tracciata, come conferma il 3CT.

  • shares
  • +1
  • Mail