Bagnaia: "Sono Campione del Mondo, emozione unica!"

L'asso torinese dello Sky Racing Team VR46 conquista il titolo mondiale della Moto2 2018 grazie al 3° posto di Sepang: "Vittoria di tutti!"

Grazie al terzo posto conquistato nel GP della Malesia di questa mattina, il 21enne piemontese Francesco Bagnaia (Sky Racing Team VR46) si è finalmente laureato Campione del Mondo della Moto2 2018!

Piazzandosi alle spalle del compagno di box Luca Marini (alla prima vittoria in carriera) e dell'unico altro contendente per il titolo Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo), il 21enne asso torinese ha infatti raggiunto la certezza matematica del trionfo in campionato dopo una stagione per lui incredibile, costellata da 8 vittorie e 12 podi complessivi.


Commentando a Sepang la conquista della corona iridata della 'middle class', un evidentemente commosso "Pecco" Bagnaia non ha esitato a sottolineare l'importanza del contributo di tutta la squadra alla sua vittoria:

"E’ difficile trovare le parole giuste: siamo Campioni del Mondo. Un’emozione unica, incredibile. Sono arrivato qui con tanta pressione, sapevo di poter vincere il Campionato e ho cercato di pensarci il meno possibile. Poi ieri, dopo la qualifica, qualcosa è cambiato. Tutto ha iniziato a diventare reale."

"La lista di persone da ringraziare è infinita: Vale, Uccio e tutta l’Academy, Elena e tutto Sky, la mia famiglia, mia sorella e la mia fidanzata. Pablo e Idalio che sono stati fondamentali dentro e fuori la pista. Poi la mia squadra: David, Sergio, Peru, Carletto e Leo. E’ una vittoria di tutti!"

Entrato nell’orbita della VR46 Riders Academy di Valentino Rossi sin dalla sua nascita, nel 2014, Bagnaia ha conquistato le sue prime vittorie in Moto3 nel 2016 prima di passare, l'anno successivo, in Moto2, per conquistare subito il titolo di "Rookie of the Year" in Moto2. Con queste premesse, il 2018 era iniziato sotto i migliori auspici per l'italiano:

"Dopo la pre-season, ho capito che avevamo il potenziale per giocarci il titolo, ma adesso è diverso, adesso siamo Campioni del Mondo davvero, dopo un anno da record con otto vittorie, pole e un lavoro splendido da parte di tutti."

"Gli ultimi 10 giri è stata durissima, poi il penultimo giro ho iniziato a realizzare a a piangere ed urlare dentro il casco. Una gara difficile, ho cercato di non strafare e Luca è stato grande. Se lo merita perché è stato tra i più veloci tutto il weekend e tra i più competitivi durante la stagione."


Come già noto da mesi, a fine stagione Bagnaia lascerà la Moto2 per compiere il salto in MotoGP con il team Ducati Pramac, seguendo in questo percorso il campione uscente della "middle class" e connazionale Franco Morbidelli.

Con 16 podi complessivi nel biennio 2017/2018, ottenuti tutti con lo Sky Racing Team VR46, Bagnaia è uno degli italiani più vincenti nell'albo d’oro della ancora giovane Moto2.

  • shares
  • +1
  • Mail