Scorpion: quattro novità per il 2019

Due integrali, un modulare flip-back e un jet dal look retrò: queste le quattro novità di Scorpion per il 2019

Quattro differenti caschi, infinite colorazioni per ricoprire la più vasta fetta di mercato. Scorpion, dopo aver visto crescere i propri numeri da ottobre 2017 a settembre 2018, punta ancora più in alto e ieri ha svelato in anteprima le novità riservate al 2019. Si tratta di due integrali, uno racing e uno off-road, un modulare flip-back e un jet dal look retrò.

Exo R1 Air


È il casco racing che va a sostituire EXO 2000. La calotta è tutta nuova, realizzata in ultra-tct, quindi il classico composito di quattro diverse fibre ma con una percentuale di carbonio più alta rispetto al passato e che contribuisce a rendere questo integrale ancora più leggero. Particolare importanza è stata data alla forma che si, è studiata in galleria del vento, ma presenta anche una curvatura nella parte inferiore tale da evitare, in caso di caduta, la rottura della clavicola del pilota: cosa non proprio piacevole.

Gli interni in tessuto anallergico, antimicrobico e a traspirazione rapida, risultano confortevoli. Sembra quasi di non indossare un casco racing. EXO R1 Air sarà distribuito con due visiere, una chiara e una scura, e in tre diverse misure. I prezzi? 369 euro per il monocromatico, 399 euro per i modelli con grafiche.

Exo Tech


Con questo casco, Scorpion vuole riscrivere le regole del gioco. Pochi, pochissimi i caschi modulari flip-back sul mercato. Il pubblico non è ancora pronto ad adottare una soluzione che prevede un casco dalla mentoniera ingombrante e spesso con un sistema di apertura macchinoso. Ecco perchè il brand coreano ha studiato una nuova soluzione: non più un meccanismo ad ingranaggi ma due magneti che vanno a richiamare la mentoniera in fase di chiusura e apertura del casco. Exo Tech rimane quindi compatto come un modulare ma versatile come un flip-back.

Per il momento, il mercato di riferimento è quello francese ma magari più in là conquisterà anche gli scettici bikers italiani. Exo Tech sarà disponibile da marzo 2019 al prezzo di 299 euro per il monocromatico e 349 euro per il modello con grafica.

Vx 16 Air


Il sostituto di Vx 15, studiato appositamente per il mercato americano, si rivolge adesso al mercato europeo. Si tratta di un entry-level nella gamma dei caschi off-road ma con tutte le carte in regola per competere con la concorrenza di categoria superiore. Rispetto al modello precedente può vantare una calotta più leggera di oltre 200 gr e una mentoniera ridisegnata per facilitare la respirazione durante gli sforzi.

Il profilo si fa più spigoloso e aggressivo, mentre il nuovo frontino, posizionato più in alto e dotato di estensore di serie, è stato realizzato con lo stesso materiale dei parafanghi delle moto da cross. Ciò lo rende praticamente indistruttibile. I prezzi vanno da 139 euro a 179.

Belfast Carbon


L'ultima novità, ma non per importanza, è quella che riguarda la categoria jet: Belfast Carbon è il casco jet dallo stile vintage, come richiede il trend del momento. Si arricchisce di fibra tech e perde peso (inferiore ai 1.000 gr): la calotta, infatti, è stata realizzata in fibra di carbonio, mentre il rivestimento interno effetto cuoio dona al casco un effetto tipicamente cafe racer.

Sul frontale non troviamo la classica "S" stilizzata, logo di Scorpion, ma delle targhette laterali dal look retrò. Il prezzo di Belfast Carbon è di 299 euro.

  • shares
  • +1
  • Mail