Master Ingegneria della Moto da Corsa a Bologna

Master in Ingegneria della Moto da Corsa: ovvero come formare specialisti del Bike Motorsport.

Immaginate la possibilità di realizzare il vostro sogno: lavorare a stretto contatto con il Gotha del Motorsport Mondiale. Ecco, ora domandatevi come fare ad arrivare lì, in pista, nei vari box dei circuiti mondiali. La risposta non è semplice, e nemmeno la strada per arrivarci è completamente dritta e in  piano. Tuttavia è possibile individuarne la rotta con la bussola offerta da Professional Datagest, scuola di formazione manageriale con sede a Bologna: attraverso il Master in Ingegneria delle Moto da Corsa presentato al Royal Hotel Carlton di Bologna. Scopo del Master? Formare specialisti del Bike Motorsport capaci di progettare una moto da competizione, curandone lo sviluppo e le performance in pista.
Un percorso formativo mirato quindi alla preparazione completa su tutti gli aspetti legati alla progettazione e allo sviluppo della moto da competizione, dall'area motoristica passando per quella veicolistica ed elettronica.

Giunto alla settima edizione, il Master, articolato in più di 300 ore di alta formazione e in collaborazione con le eccellenze della motorvalley emiliano-romagnola e non solo (Ducati, Magneti Marelli, Andreani Group, Brembo, ecc.), tocca tutti gli aspetti del lavoro “in officina” e di quello su pista. Coordinatore tecnico del Master è l’ing. Riccardo Savin, Responsabile Progettazione e Dinamica del Veicolo per Ducati. Fanno inoltre parte della faculty, tra gli altri, Manuel Cazeaux, Crew Chief del Team Suzuki Ecstar, Marco Zambenedetti, Coordinatore Tecnico del Team Ducati SBK, e Francesco Guidotti, Team Manager del Team Pramac.

I 35 ingegneri che si sono presentati ai nastri di partenza di questa settima edizione provengono da 14 regioni d’Italia, dalla Spagna e dall’Australia, a riprova di un percorso sempre più attrattivo, qualificato e qualificante. In questi anni il settore Motorsport ha avuto una vera e propria ondata di aria fresca dovuta soprattutto dall'alta specializzazione richiesta per operare nei vari rami, dal lavoro sulla moto alla progettazione ai vari lavori da svolgere sui circuiti. Il Master in Ingegneria della Moto da Corsa ha contribuito a diffondere la cultura dell’innovazione, e aiutato non soltanto i giovani a trovare la rotta per arrivare a destinazione, ma anche le aziende a presidiare il mercato del lavoro in un settore estremamente competitivo trovando nei nuovi esploratori figure complete professionalmente e pronte alle sfide che si troveranno ad affrontare.
Informazioni e contatti sul sito Professional DataGest .

 

 

  • shares
  • +1
  • Mail