SBK 2019, tre gare al posto di due! E’ questa la svolta?

La Dorna e la Fim hanno annunciato ufficialmente il nuovo format della WSBK per la prossima stagione.

SBK 2019, tre gare al posto di due! E’ questa la svolta?

C’è, nell’annuncio Dorna-Fim delle tre gare nello stesso week end del WSBK 2019, una questione di sostanza e c’è una questione di linguaggio. Cominciamo da quest’ultima perché la spiegazione data dal Direttore esecutivo del WorldSBK Daniel Carrera per spiegare la “novità” non … spiega niente:

“Portare una terza” sprint race nel formato WorldSBK per il 2019 è qualcosa che abbiamo in programma da tanto tempo, quindi siamo lieti di vedere i piani insieme. Ci impegniamo a portare entusiasmanti gare ai fan di anno in anno, e pensiamo che l’aggiunta di una gara sprint si aggiungerà all’esperienza WorldSBK. Stiamo continuando a lavorare sugli aggiustamenti finali e speriamo di portare maggiori dettagli nel prossimo futuro“.

Superare nell’aria fritta i politici nostrani non è facile ma Mr Carrera ce l’ha fatta. Nel merito, papale papale, il tutto si riduce portando da due a tre le gare: Gara 1 alle 14 di sabato; una nuova gara (sprint) – garetta con metà dei giri delle altre solite gare e magari assegnando metà punti?- alle 11 (il comunicato recita pomposamente: “per la prima volta in assoluto”); un’altra gara sempre di domenica alle 14, la ex Gara 2 che, così diventa Gara 3.

La montagna ha portorito il topolino? La SBK, come noto è in crisi di identità e il promoter Dorna invece di affrontarne le cause alla radice con una svolta decisa si limita a mettere un po’ più di panna su un gelato sempre meno appetibile. “Saranno garantite – annuncia il comunicato ufficiale Dorna-Fim – gare avvincenti, mentre il fine settimana del WorldSBK si trasforma in un’era completamente nuova con un’esperienza completamente nuova per i fan e gli spettatori di tutto il mondo”.

Ci sarà modo di tornare a freddo sul cambio di format. Il primo dubbio al volo: la Gara “sprint” con start alle 11 di domenica con Gara 3 con start alle 14 non rischia di creare problemi in griglia a quest’ultima per l’eventualità di cadute, di problemi tecnici in Gara2 di un paio d’ore prima? Ma questo è niente, Di fatto il nuovo format non dà quel segnale di svolta dai più atteso. Le tre gare pare davvero una trovata da “svendita”: il classico “prendi tre paghi due”. O peggio, il tristemente noto gioco delle tre carte. Ma la speranza è l’ultima a morire, perciò restiamo fiduciosi. Se son rose fioriranno.  

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 29 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail