Insaziabile Rea: "Attaccherò anche in Argentina!"

Con il quarto titolo mondiale ormai certificato anche dalla matematica, l'asso della Kawasaki è a caccia di nuovi record nel Mondiale Superbike.

Due settimane dopo il round di Magny-Cours che lo ha incoronato Campione del Mondo della Superbike per la quarta volta consecutiva, il famelico Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) è decisamente pronto ad affrontare l’inedito round di Argentina, primo appuntamento in terra sudamericana nella storia del massimo campionato per “derivate dalla serie” .

Teatro dell’evento sarà il nuovissimo circuito El Villicum, dove entrambe le gare sono in programma alle 16:00 ora locale, le 21:00 ora italiana (clicca qui per orari e copertura TV del fine settimana).

Dopo le quattro “doppiette” consecutive che hanno progressivamente annichilito tutta la concorrenza – ultima quella in terra francese – Rea ha portato il suo record assoluto di vittorie a quota 68, “bottino” che il fuoriclasse nordirlandese punta ad incrementare nel fine settimana per provare a battere i suoi record di punti (556 punti, ora ne ha 470 a 4 gare dal termine) e di vittorie in stagione (17, ora ne ha 14).

Un altro importante obiettivo per Rea nel round argentino sarà quello di assicurare il titolo costruttori a Kawasaki, facilmente raggiungibile visto che la casa di Akashi ha attualmente un vantaggio di 87 punti in graduatoria.



Ad ogni modo, alla vigilia della nuovo weekend di gare, il confermato Campione del Mondo non sembra incline a concentrarsi troppo sui festeggiamenti:

“Sono davvero entusiasta, innanzitutto perché visiteremo un nuovo tracciato in un nuovo paese, ma anche perché il Mondiale Superbike sbarcherà in Sud America per la prima volta! Questa è una cosa davvero fantastica per il campionato!”

“Naturalmente, dopo Magny-Cours non ho avuto molto tempo per riflettere sulla mia vittoria in campionato, ma sono molto felice e orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto quest’anno. Ma la stagione non è ancora finita e noi attaccheremo anche questo fine settimana, come abbiamo fatto in tutti gli altri. Cercheremo di mettere da parte il resto dei festeggiamenti fino alla fine della stagione.”

Nessuno dei team o dei piloti del Mondiale Superbike ha precedentementa gareggiato sulla pista di San Juan, completata di recente, ma Rea, comprensibilmente, non è troppo preoccupato da questa situazione:

“Questo fine settimana non avremo alcun dato di set-up da cui partire, quindi scenderemo in pista nelle FP1 partendo praticamente da zero.”

“Fortunatamente la nostra Ninja ZX-10RR ha un'ottima base già di suo, quindi spetta a me capire la pista velocemente, ma spero di riuscire a divertirmio. E non vedo davvero l'ora di incontrare tutti i fan argentini."

  • shares
  • +1
  • Mail