SBK: il punto con Fabrizio Marcucci

La situazione del mercato SBK è ormai definita per il 2019, ma alcuni movimenti stanno modificando anche la stagione in corso che si avvia ormai alla chiusura.

SBK: il punto con Fabrizio Marcucci

La situazione del mercato SBK è ormai definita per il 2019, ma alcuni movimenti stanno modificando anche la stagione in corso che si avvia ormai alla chiusura con Jordi Torres ed il Team MV Agusta Reparto Corse che si dicono addio prima della fine del Campionato. Torres sarà sostituito da Maximilian Scheib, ragazzo dalle qualità eccelse, ma che potrà fare ben poco nelle ultime tappe del Mondiale SBK salendo su una moto il cui Team si sta ormai smembrando.

Il prossimo anno non mancherà solo la Aprilia (ahimè) ma anche la MV Agusta che abbandona la SBK per la nuova avventura in Moto2 sperando di riuscire ad entrare in MotoGP nel giro di due anni, questi sarebbero infatti i piani della parte societaria russa di MV Agusta.

Accertato che il nuovo team Yamaha GRT SBK sarà composto da due giovani provenienti dalla Supersport, Sandro Cortese sembra essere il più accreditato a salire su una delle due R1 e potrebbe fargli compagnia Federico Caricasulo, in grande crescita. Alternativa sarebbe Mahias, ma il francese che non è giovane come Caricasulo e potrebbe essere destinato ad essere la bandiera Yamaha in Supersport 600.

Red Bull Honda starebbe percorrendo la strada Torres e sembra si stia raffreddando la strada Sykes, anche se Tom resta sul taccuino di Ten Kate come uno dei "desiderata" da far accettare ad Honda. Il secondo team Honda, il Triple M, ha appena sostituito PJ Jacobsen con Florian Marino per terminare la stagione 2018. Il pilota statunitense era sul libro paga Honda, quindi la stessa Honda deve avergli dato il ben servito...

Per lo schieramento 2019 del Triple M i nomi caldi sono Lorenzo Savadori (il favorito per la sua giovane età) e Xavi Forès che quest'anno ha dimostrato di poter combattere ad armi pari con i top riders. Pare ci sia anche una trattativa con anche Dominique Aegerter, pilota proveniente dalla Moto2 della sfera Honda che ha ben figurato anche alla 8 Ore di Suzuka. Se Triple M troverà il budget potrebbe schierare due moto, in quel caso l'intenzione sarebbe l'accoppiata Forés-Savadori con Aegerter terzo incomodo per Forés.

Kawasaki Racing ha già da tempo annunciato il rinnovo di Jonathan Rea affiancato da Leon Haslam rientrante nel Mondiale SBK dopo una bellissima esperienza (vincente) nel BSB. Ducati Aruba.it ha confermato Chaz Davies a cui sarà affiancato Alvaro Bautista al posto di Marco Melandri. Yamaha ha già confermato i due attuali piloti Vd Mark e Lowes.

Jonathan Rea campione del mondo SBK 2018

Kawasaki Puccetti Racing continuerà con una Kawasaki ZX-10R in SBK con Toprak Razgatlioglu e ben tre Kawasaki ZX-6R in Supersport 600. I piloti potrebbero essere Hector Barbera (se finirà in crescendo la stagione), Cluzel ed Okubo. Ma Manuel Puccetti vuole puntare su due top rider in Supersport 600 e qualora Barbera non dia i risultati sperati potrebbe schierare un altro tra i piloti più forti della stagione in corso.

Shan Muir (Milwakee Aprilia) sta trattando con la Gulf per chiudere il budget e schierare due BMW S1000RR con Eugene Laverty e Markus Reiterberger. Milwakee rimarrebbe come sponsor, ma di secondo piano. Althea Racing dovrebbe cambiare quasi sicuramente casacca e tornare a vestire di .... rosso. Genesio Bevilacqua sta mettendo a punto un piano per schierare una Ducati V4R. Il sogno sarebbe quello di rilanciare Marco Melandri cercando di ripercorrere quanto fatto con Carlos Checa, ma Bevilacqua è molto soddisfatto anche delle prestazioni di Loris Baz che potrebbe essere l'alternativa a Macio.

Il patron di Althea tiene moltissimo al suo nuovo pupillo Alessandro Delbianco e potrebbe anche stupire con un Delbianco su una V4 per lanciare un giovane talentuoso in SBK. Barni Racing è ormai certo di schierare una Ducati V4 con Michael Ruben Rinaldi con l'aiuto di sponsor provenienti dalla Casa di Borgo Panigale. Un'altra Ducati V4 sarà schierata dal Team Motocorsa che correrà il Mondiale SBK con Lorenzo Zanetti. Sembra che anche il Team Lorini, impegnato attualmente nella Supersport con la Honda, stia pianificando di fare il grande salto in SBK proprio con una Ducati V4, ma non è confermato il pilota, per ora. Sui Team Guandalini, Pedercini e Go Eleven non ci sono notizie di rilievo. Probabilmente staranno ancora chiudendo i budget per la prossima stagione e potrebbero tentare qualche pilota di rilievo rimasto a piedi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail