Dorna dice addio alla Stock 1000

Dorna ha annunciato che nel 2019 il Campionato Europeo Stock 1000 non farà più parte del Mondiale WSBK

Dopo 20 stagioni il Mondo delle derivate di serie dice addio alla Stock 1000: nel 2019 il Campionato Europeo Superstock dedicato alle supersportive da 1000 cc non si farà. Ad annunciarlo è stata Dorna, la società che gestisce il World Superbike Championship: il motivo è l'evoluzione dei regolamenti tecnici del WSBK, moto che si intende rendere sempre più simili alle hypersport che si possono acquistare nei concessionari.

Nata nel lontano 1999 come campionato europeo ed evolutasi in Superstock 1000 FIM Cup nel 2004, la Stock 1000 ha nuovamente acquistato la denominazione di serie continentale nel 2017: in quasi due decenni di corse la categoria ha visto 17 Campioni, di cui ben 10 italiani (ovviamente in questi conteggi non è compresa l'edizione corrente).

"Vogliamo ringraziare Dorna WSBK Organization per la lunga cooperazione con il Campionato Europeo Superstock 1000" ha dichiarato Martin de Graaf, Vicepresidente di FIM Europa "FIM Europa comprende la posizione di Dorna nello sviluppo del World Superbike. Siamo molto grati a tutti i partecipanti per il loro lavoro in questa classe durante gli anni e, dopo aver lavorato per molto tempo con Dorna, sappiamo che lo sviluppo dello sport non si fermerà. In molti paesi le STK sono importanti per i Campionati nazionali e regionali, questo continuerà. Appena avremo ulteriori notizie, le comunicheremo alla stampa, ai piloti ed alle parti interessate".

"Vogliamo ringraziare tutti i team ed i piloti per il loro impegno ed il loro lavoro durante queste stagioni" ha aggiunto Daniel Carrera, Direttore Generale WorldSBK "La STK1000 ha regalato molte azioni di gara mozzafiato in questi anni, ma ora guardiamo al futuro del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike. Vogliamo concentrarci sulla promozione e sull’espansione delle nostre tre principali categorie".

  • shares
  • Mail