Romano Fenati indagato per "violenza privata"

Il folle gesto dell'ascolano nel round di Misano della Moto2 ha indotto ha indotto la Procura di Rimini ad aprire un fascicolo nei suoi confronti

A due settimane abbondanti dal "fattaccio" di Misano Adriatico - quando tirò deliberatamente la leva-freno del "collega" Stefano Manzi in pieno rettilineo durante la gara iridata della Moto2 - Romano Fenati torna a far notizia per l'ennesimo risvolto negativo legato alla vicenda.

Dopo tutte le pessime conseguenze già registrate finora - incluso il licenziamento dal suo team, l'annullamento del suo contratto 2019 con MV Agusta e il ritiro della licenza da pilota da parte della FIM fino a fine 2018 - al 22enne ascolano è infatti stata notificata l'ultima "tegola", e non si tratta certo di "roba da poco": la Procura della Repubblica di Rimini, infatti, ha deciso di metterlo sotto inchiesta per l'episodio, formulando l'ipotesi di reato di “violenza privata”.

La notizia è stata riportata questa mattina da Rimini Today che ha evidenziato come questa azione legale non abbia nulla a che vedere con l'esposto precedentemente presentato dal Codacons, che aveva "fatto notizia" in quanto ipotizzava l'imputazione di Fenati per "tentato omicidio".

Ora saranno i Carabinieri di Misano Adriatico ad occuparsi acquisire immagini, testimonianze e materiali per il completamento delle indagini. Si preannunciano quindi altre "grane" per il marchigiano...

  • shares
  • Mail