Aragon, Iannone a podio "con il set-up di Rins!"

L'abruzzese della Suzuki si gode il 3° posto nel round spagnolo della MotoGP: "Sapevo sarebbe stato importante avere gomma a fine gara..."

La più grossa sorpresa del GP di Aragon di ieri è stata il grande livello di competitività messo in mostra dalle Suzuki, che con Andrea Iannone ed Alex Rins ha piazzato le sue moto ufficiali rispettivamente al 3° e 4° posto, a pochi decimi dal vincitore Marc Marquez (Honda Repsol) e dal secondo classificato Andrea Dovizioso (Ducati Team).

Scattato dal 5° posto in griglia, Iannone è stato costantemente negli scarichi dei due contendenti per il titolo della MotoGP arrivando anche battagliare per la prima posizione dopo metà gara, dando vita per altro a una battaglia spettacolare che ha mandato in visibilio il pubblico sugli spalti.

Solo negli ultimi giri il pilota di Vasto è stato "staccato" da Marquez e Dovizioso, riuscendo però ad amministrare senza troppo sforzo il vantaggio sul compagno di box per conquistare un preziosissimo terzo posto, terzo podio stagionale per lui dopo quelli raccolti ad Austin e Jerez. Palpabile la sua soddisfazione a fine gara:

"Penso che abbiamo fatto davvero una bella prestazione oggi! Sono partito bene, ma lo sfortunato incidente di Lorenzo mi ha un po' disturbato: è stato un peccato, è sempre brutto vedere un incidente davanti a te."

"In ogni caso, sono molto contento della mia gara: ho lottato e spinto al 100% a fine della gara, ma solo alla fine, perché nei primi giri volevo risparmiare le gomme. Per questo ho provato a gestire l'acceleratore e ad adattare il mio stile di guida, perché sapevo che sarebbe stato molto importante avere ancora gomma negli ultimi giri."

"Penso che la mia strategia abbia funzionato alla perfezione, a dimostrazione del fatto che sia io che il team abbiamo lavorato bene insieme. Chiaramente, perdevamo molto in rettilineo oggi, ma siamo comunque molto felici di essere tornati sul podio dopo diverse gare piuttosto deludenti".

Dopo aver ricevuto il meritato trofeo sul podio del Motorland Aragon, Iannone ha anche candidamente ammesso di aver sfruttato i settaggi del suo compagno di colori Alex Rins per trovare il massimo feeling con la sua GSX-RR:

“Venerdì mi sono presentato al box e ho chiesto lo stesso set-up di Alex Rins, ed è andata bene. A me piacciono le cose difficili: abbiamo lavorato bene per tutto il weekend e devo ammettere che mi ha aiutato molto avere l’assetto del mio compagno di squadra."

"In questo periodo viviamo di alti e bassi: al momento sono felice, ci stiamo ancora amalgamando e i risultati si vedono".

  • shares
  • Mail