MotoGP, qualifiche: Jorge e Dovi, furie Rosse. Marquez beffato. Rossi 18° tempo!

Il cronometro non perdona, illude Marquez poi diventa beffa per lo spagnolo della Honda, con il treno Rosso, terza pole consecutiva, che irrompe come valanga con Lorenzo e Dovizioso.

MotoGP, qualifiche: Jorge e Dovi, furie Rosse. Marquez beffato. Rossi 18° tempo!

Aria calda qui ad Aragon. Anzi bollente. Venti di guerra in pista. Sono solo qualifiche? Che importa! Il cronometro non perdona, illude Marquez poi diventa beffa per lo spagnolo della Honda, con il treno Rosso (terza pole consecutiva) che irrompe come valanga con Lorenzo e Dovizioso imprendibili, forse un preludio di quel che in corsa avverrà domani.

La tensione è pesante più del sole che picchia sui 30 gradi con l’afa che pare moltiplicarli. Chi accende tardi la tv per una Q2 da non perdere cerca Rossi. Ma Valentino non c’è, chiuso nel box, stavolta col rospo nel gozzo, dopo il volo in FP3 e l’”onta” del fallimento dell’accesso alla Q2, confinato nella casella numero 18, da dove domani (sesta fila) partirà in gara per tentare un atteso quanto impossibile rimonta sui primi. Miracolo? Meglio dire, via crucis: per Rossi ma anche per gli altri piloti Yamaha, Vinales (unica Yamaha in Q2) e anche il “privat” (si fa per dire) Zarco: tris in piena bufera con le M1 indomabili, tori imbizzarriti, che scalciano, roteando su se stessi, senza… trazione. Si vedrà.

MotoGP, qualifiche: Jorge e Dovi, furie Rosse. Marquez beffato. Rossi 18° tempo!

Insomma, a Marquez – cui va l’onore di provarci sempre e non mollare mai anche se non si fa anche qui mancare una caduta in FP4 – non è bastato il pur superbo 1’46.960 (nel 2017 Vinales fece la pole in 1’47.635 su Lorenzo 1’47.735 e su Rossi 1’47.815) perché il maiorchino ha il dente avvelenato e fa saltare il banco (1’46.881!) relegando il compagno di squadra Dovi secondo a 14 millesimi di distacco (meno di un niente!).

All’asso della Honda non resta che fare buon viso a cattiva sorte sperando che le “beghe” dei due ducatisti gli diano una mano domani in una corsa che non può perdere. Giù il cappello di fronte a Jorge, Andrea, Marc, un tris d’assi che oggi ha fatto un altro sport, distaccati alla fine nel fazzoletto di 79 millesimi!

MotoGP, qualifiche: Jorge e Dovi, furie Rosse. Marquez beffato. Rossi 18° tempo!

Infatti, dopo la prima fila, c’è un fossato con il sempre presente Crutcholw terzo a quasi tre decimi (+0.265), con il ritrovato Iannone quarto (+0.288) più che contento di mettersi dietro una bella compagnia: 6° Pedrosa (+0.343), 7° Petrucci (+0.470), 8° Bautista (+0.797), 9° Rins (+0.856), 10° Miller (+0,911).

Ultima considerazione. Nel 2017 Lorenzo 2° tempo in 1’47.735 (oggi pole con 1’46.881!), Dovizioso 7° tempo in 1’48.137 (oggi secondo tempo in 1’46.895), Marquez 5° tempo in 1.47.963 e oggi 3° tempo 1’46.960. Rossi nel 2017, 3° tempo 1’47.815) e oggi 18° tempo in 1’48.627. Vinales nel 2017 in pole (1’47.635) e oggi 11° tempo in 1’47.810. No comment! Domani corsa molto importante ai fini di un campionato ancora aperto solo se Marquez non vince.

  • shares
  • Mail