Royal Enfield Himalayan ABS

Novità in arrivo dal brand indiano. Se ad EICMA 2016 abbiamo visto in anteprima la Himalayan, Royal Enfield rilascia in questo mese sul mercato indiano la versione omologata ABS.

Novità in arrivo dal brand indiano. Se ad EICMA 2016 abbiamo visto in anteprima la Himalayan, Royal Enfield rilascia in questo mese sul mercato indiano la versione Himalayan ABS. Già dal 2017 in India poteva tranquillamente circolare, ma oggi con catalizzatore e ABS si mette in linea con le direttive Europee.

Grazie allo sviluppo portato avanti dall'ex capo designer del centro stile Ducati, Pierre Terblanche, oggi Royal Enfield mette in campo una vera dual bike, di quelle che per oltre un decennio, a cavallo tra gli anni 80 e 90, in Europa hanno raccolto migliaia di proseliti. Sicuramente meno prestante delle controparti giapponesi ed europee, ha dalla sua una semplicità disarmante: semplicità tanto costruttiva tanto nella manutenzione.

Insieme alle bicilindriche GT e Interceptor 650, sarà in grado di trascinare le vendite in Italia ed in Europa?  Fedele al motto fordiano "ciò che non c'è non si può rompere", promette prestazioni in linea alla sua cilindrata di 410 cc, robusto monocilindrico raffreddato ad aria e olio, con 25 cavalli e 32 Nm di coppia. A stupire sono i consumi che si attestano intorno ai 50km/l. E' rivolta a chi preferisce la sostanza, come un pollo tandori Multiuso. In Italia è arrivata da poco, ed il quesito è unico: riuscirà a far breccia nel cuore dei motociclisti italiani, forte di un prezzo d'acquisto pari a 4.590 euro f.c.?

Di Luca Protti

  • shares
  • Mail