Moto elettriche: la RMK E2 sarà la più strana di tutte?

Tra le tante soluzioni di design innovative che vedremo sulle moto elettriche c'è anche quella della finlandese RMK: ruota motrice posteriore, ma senza mozzo.

Tra le tante soluzioni di design innovative che vedremo sulle moto elettriche c'è anche quella della finlandese RMK: ruota motrice posteriore, ma senza mozzo.


La cosa veramente bella delle moto elettriche è che porteranno con sé grandi novità e sperimentazioni in fatto di design. Gli ingegneri, non avendo più il vincolo del grosso gruppo motore-cambio-scarico hanno infatti la possibilità di sbizzarrirsi in soluzioni a dir poco originali per piazzare il motore elettrico e le batterie.

La finlandese RMK Vehicle Corporation, ad esempio, sta costruendo una moto elettrica senza mozzo posteriore. Avete capito bene: trazione elettrica, ovviamente posteriore, ma non c'è il mozzo! Ciò è possibile perché il motore elettrico di questa moto è integrato nella ruota stessa.

Mozzo centrale a parte, però, a questa moto elettrica RMK non manca nulla: il telaio è in alluminio e ospita il pacco batterie in posizione centrale, al posto del motore e del serbatoio delle normali moto a benzina. La potenza erogata alla ruota è di 50 kW (67 cavalli) e la coppia massima è pari a 320 Nm. La velocità massima è fissata a 160 km orari.

Non avrà l'aspetto di una motocicletta da corsa, ma quello di una moto naked da strada.


La RMK sarà costruita in due versioni, differenti per le batterie: la prima con autonomia fino a 200 km, la seconda con autonomia fino a 300 km. I tempi di ricarica variano, in base al modello, dalle 2 alle 3 ore.

Il lancio di questo strano motoveicolo elettrico è previsto entro fine 2018, ma può già essere preordinato online. Il prezzo indicativo è di 24.990 euro. Non poco, per una moto da strada.

  • shares
  • Mail