Caso Fenati: arriva la condanna dal Tribunale Federale della FMI

Il Tribunale Federale della FMI ha deciso: per Romani Fenati è prevista la sospensione di ogni attività sportiva e federale, ritiro della tessera e della licenza di velocità.

La FMI condanna il gesto di Fenati

Il Procuratore Federale Antonio De Girolamo ha presentato la richiesta di misure cautelari nei confronti di Romano Fenati e oggi, 11 settembre 2018, il Tribunale Federale della FMI si è riunito per esaminarne la richiesta. 

A Fenati si contesta la violazione dell'articolo 1.2 del Regolamento di Giustizia relativo all'episodio del 9 settembre 2018 nei confronti di Stefano Manzi, verificatosi durante la gara di Campionato Mondiale, nella categoria Moto2, dal GP di San Marino. Il Tribunale Federale non ha potuto far altro che accogliere integralmente la richiesta del Procuratore Federale con la conseguente sospensione di ogni attività sportiva e federale, ritiro della tessera e della licenza di velocità.

L'audizione per Romano Fenati è stata fissata per il 14 settembre 2018 e, il pilota, avrà la possibilità di farsi assistere da un avvocato difensore. 

  • shares
  • Mail