MotoGP Misano: Rossi nega a Marquez la stretta di mano [Video]

Durante la conferenza stampa di Misano il pesarese si è rifiutato di dare la mano allo spagnolo della Honda: qualunque cosa dicano i diretti interessati, la rivalità tra Marquez e Valentino è tutt'altro che sopita

"La pace con Rossi? Io con Valentino ho nessun problema". E' stata questa la frase -pronunciata da Marc Marquez in un'intervista di un paio di giorni fa- ad aver riaperto la spinosa questione del rapporto tra il pesarese e lo spagnolo. A onor del vero a chiederglielo è stato il suo intervistatore, ma complice l'avvicinarsi del GP di San Marino l'argomento è tornato ad essere all'ordine del giorno: a Misano saranno in molti i tifosi di Valentino, e probabilmente anche i fischi all'indirizzo del rivale della Honda. Come, d'altra parte, succede praticamente ogni anno da quel tumultuoso 2015.

Purtroppo la conferenza stampa di oggi, quella che dà il la al week-end di gare, non contribuirà a creare un clima sereno in questo fine settimana romagnolo: per l'ennesima volta abbiamo avuto la dimostrazione che il rancore tra Valentino e Marc è tutt'altro che sopito.

Nel corso della presentazione ufficiale del GP, alludendo alla sopracitata intervista, uno dei giornalisti presenti ha chiesto a The Doctor un parere sulle dichiarazioni del pilota spagnolo, almeno a parole intenzionato a seppellire l'ascia di guerra. "Ho sentito la sua intervista ma mi è sembrato un po' strano, perché tra me e Marc non c'è nessun problema" ha risposto un Valentino non troppo convincente "dunque non so perché dovremmo riappacificarci, per me le cose vanno bene".

L'intervistatore, però, ha colto la palla al balzo per lanciare una provocazione: "Dunque, Vale, sei pronto a stringergli la mano come in passato?". "E tu Marc" ha proseguito rivolgendosi al portacolori di Honda HRC "cosa ne pensi?".

"Per me non è un problema" ha replicato il #93, tendendo la mano al pesarese. Valentino, però, ha fatto spallucce, facendo "no" con la testa. Niente armistizio, almeno non per ora: "Non c'è bisogno di stringere la mano, va bene così" ha tagliato corto il 9 volte iridato.

Il 25enne di Cervera, dal canto suo, è sembrato rassegnato: "La situazione è questa, che posso dire" ha detto Marc subito dopo l'episodio, accennando un sorriso amaro "è già la seconda volta. Ma per me non è un problema, gareggio lo stesso". "Va bene così, la vita va avanti" ha aggiunto in seguito parlando con i media spagnoli "Nessuno è indispensabile qui". Il Dottore, dopo la conferenza stampa, ha espresso la chiara volontà di non continuare a parlarne: "La nostra relazione non è importante, sono affari nostri. Fine della storia".

Sulla vicenda, però, è intervenuto anche Jorge Lorenzo, a cui è stato chiesto un parere esterno: "Per me sbagliano entrambi. Rossi perché ha rifiutato di stringere la mano e si è comportato come un bambino" ha sentenziato il maiorchino "e specialmente perché ha perso l'occasione di mostrare ai tifosi che non dovrebbero fischiare un pilota che non ha fatto nulla per meritarselo".

"Dall'altro lato" ha proseguito Jorge "credo che Marquez dia troppo peso a quello che Rossi fa o dice. Dovrebbe fregarsene e andare avanti, continuare a fare quello che fa e basta... è una fase e passerà. Ma questa è solo la mia opinione, poi ognuno pensi ciò che vuole".

E voi, siete d'accordo con Jorge? Qui sotto, in chiusura, potere vedere il video dell'episodio e farvi la vostra personale opinione sull'accaduto.

  • shares
  • Mail