Iannone sprona Suzuki: "In Austria possiamo fare bene"

L'abruzzese torna sulla pista dove ha conquistato la sua unica vittoria nella Premier Class: "Mi piace molto guidare qui, spero di divertirmi."

Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) è rimasto tutt'altro che soddisfatto del 10° posto raccolto nel GP di Repubblica Ceca dello scorso weekend, un risultato poco brillante che l'italiano spera di mettersi alle spalle già questo weekend nel GP d'Austria, round stagionale n°11 (clicca qui per orari e copertura TV), un evento che per lui è certamente foriero di buoni ricordi.

E' infatti sul tracciato del Red Bull Ring che, nel 2016, Iannone ha conquistato la sua prima e finora unica vittoria in carriera in MotoGP, un successo raccolto ai tempi della militanza nel team ufficiale Ducati che però, a fine anno, non gli valse la riconferma nel team bolognese, desideroso di far spazio al prestigioso neo-acquisto Jorge Lorenzo.

motogp-brno-2018-andrea-iannone-suzuki-ecstar-16.jpg

Alla luce del non eccelso livello di competitività della sua Suzuki GSX-RR, Iannone non si aspetta certo di "bissare" un simile risultato nella gara di domenica, ma i progressi evidenziati dalla moto - a analizzati nel test post-gara di Brno - lo inducono comunque a un cauto ottimismo:

"Il GP d'Austria rappresenta sempre un buon ricordo per me visto che qui ho vinto la mia prima gara in MotoGP, ed è una memoria ancora molto viva nella mia mente, quindi vengo sono sempre molto felice di venire qui."

"La pista ha un bel layout, molto veloce, mi piace molto guidare qui, quindi spero di divertirmi anche quest'anno."

motogp-brno-2018-andrea-iannone-suzuki-ecstar-10.jpg

L'evidente feeling con il tracciato austriaco è una "carta" che l'asso della Suzuki intende sfruttare per ottenere il massimo dal prototipo di Hamamatsu:

"Questa potrebbe essere una pista in cui possiamo trovare un risultato positivo. Arriviamo da una gara come quella di Brno che non è stata molto buona per noi, in termini di posizione finale, ma il distacco dal vincitore (+8"3, NdR) non è stato poi così negativo."

"Dobbiamo rimanere ottimisti e concentrati perché sono i piccoli dettagli possono fare la differenza".

motogp-brno-2018-andrea-iannone-suzuki-ecstar-14.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail