Il pensionato di Taipei con la bici acchiappa Pokemon

Ha 70 anni, si chiama Chen San Yuan e gira per Taipei con una bici modificata con 11 smartphone a bordo per catturare Pokemon.



Prendete un pensionato in bicicletta, mixatelo con un patito del videogioco Pokemon Go e avrete ottenuto lui, il mito, il semidio del Gotta Catch 'Em All. Signore e signori, vi presentiamo Chen San Yuan.

Chen è un giovane dentro: ha 70 anni portati molto bene perché passa fino a 20 ore al giorno in bicicletta, per 5 o 6 giorni a settimana. Solo che non usa questo tempo come la maggior parte dei suoi noiosi coetanei, che vanno a guardare i cantieri o usano la bici per andare a trovare i nipotini.

No, a Chen non interessa nulla né dei cantieri né dei marmocchi (e anche dormire, fatti due conti, sembra interessargli poco): a lui interessa solo catturare Pokemon.


Per far ciò ha modificato la sua bicicletta con un rack da 9 smartphone (più due in sacchetta) e un vano batteria-power bank per alimentarli tutti per circa 20 ore di fila.

Ogni smartphone ha un account Pokemon Go diverso, in questo modo Chen San Yuan è totalmente autonomo e può battere tutti anche senza l'aiuto degli amici. Non ha neanche bisogno di socializzare per essere un campione.

Per questo curioso hobby spende (tra attrezzature e acquisti in App) circa 1.500 dollari al mese. Siccome la pensione glielo permette prevede di spenderne anche di più e vuole salire a 15 smartphone e altrettanti account.


L'uomo ha dichiarato di aver scoperto il gioco, quando uscì nel 2016, grazie al nipote. Quindi una famiglia ce l'ha.

Oggi è totalmente immerso in questo passatempo e gira da solo in bici per Taipei alla ricerca di creature fantastiche e ogni tanto si blocca in mezzo alla strada per smanettare coi cellulari.

Il traffico cittadino non sembra spaventarlo, semplicemente lo ignora e fino ad oggi nessuno lo ha ancora messo sotto le ruote.

Buona pensione Chen, acchiappali tutti!

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 39 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail