Supersport: Cluzel resta a piedi…

Il team arabo NRT continua ad avere problemi economici e sembra sempre più vicino l’abbandono del Campionato Mondiale Supersport.

wss-cluzel.jpg

di Fabrizio Marcucci
Come avevamo scritto tempo fa, il team arabo NRT, dove corrono il fuoriclasse francese Jules Cluzel e l’austriaco Thomas Grandiger in sella alle due Yamaha R6, continua ad avere problemi economici e sembra sempre più vicino l’abbandono del Campionato Mondiale Supersport.

Nonostante gli ottimi risultati conseguiti dal fenomeno transalpino, attualmente secondo in classifica nel Campionato Mondiale Supersport a soli 5 punti da Sandro Cortese, il team non è riuscito a sopravvivere e sembra sia rimasto indietro anche con il pagamento degli stipendi dei componenti della squadra. Ora si potrebbe aprire proprio lo scenario che avevamo già ipotizzato nel nostro pezzo del 13 aprile 2018, quando avevamo segnalato il fatto che Cluzel stesse continuando a parlare con altri team, in primis, quello di Manuel Puccetti, orfano di Kenan Sofuoglu, infortunatosi durante la prima gara di Phillip Island.

Proprio il manager reggiano starebbe portando avanti una trattativa molto serrata per finire insieme a Cluzel il Mondiale Supersport offrendogli la struttura creata intorno a Kenan Sofuoglu, costretto al ritiro. Cluzel sostituirebbe così Sheridan Morais, già sostituto di Sofuoglu, che non ha conseguito i risultati sperati ed era stato ingaggiato proprio fino alla gara di Misano Adriatico svoltasi l'8 luglio scorso.

L'unico ostacolo potrebbe essere la grande richiesta economica di Jules Cluzel, richiesta che aveva spinto Puccetti a spostare le sue mire su Hector Barbera, ma la chiusura definitiva del Team in cui ha militato fino ad ora e la possibilità di vincere il titolo di Campione del Mondo e poter avere un contratto già a partire dal prossimo anno dovrebbero portare a chiudere l'affare a breve. Per ora Cluzel farebbe coppia con il giapponese Okubo, mentre il prossimo anno potrebbe ritrovare un compagno di squadra molto scomodo, tale Sandro Cortese. Manuel Puccetti, infatti, dopo l'esperienza con un solo top rider nel suo team, ha capito che bisogna disporre di due punte di diamante per poter conquistare il Campionato del Mondo.

wss-cluzel.jpg

  • shares
  • Mail