Ducati testa con Audi il radar anti collisione C-V2X di Qualcomm

Test congiunto tra Ducati e Audi per verificare l'efficacia della tecnologia C-V2X di Qualcomm, un radar anti collisione per moto, bici e pedoni.



Sviluppare un dispositivo standard, universale ed efficace per limitare drasticamente le collisioni tra auto, moto, bici e pedoni e aumentare la sicurezza stradale. E' in questa ottica che Ducati, già da qualche tempo, sta lavorando insieme a Qualcomm per provare e affinare le funzionalità della tecnologia C-V2X (Cellular Vehicle to Everything).

Si tratta di una tecnologia che Qualcomm propone come standard e adattabile a qualunque auto e moto sul mercato e persino utilizzabile dai pedoni grazie a uno smartphone.

Dopo i test in laboratorio Ducati ha portato su circuito chiuso al traffico una Ducati Multistrada 1200 Enduro, una Audi Q7 e una Audi A4, tutte equipaggiate con processori Qualcomm 9150 C-V2X per provare la tecnologia in situazioni simili al traffico reale.

La simulazione prevedeva diverse prove, che riproducevano situazioni che accadono comunemente durante la guida e nelle quali gli automobilisti non vedono sopraggiungere una moto. Ecco i tre scenari principali che sono stati testati:


  • avviso di possibile collisione ad un incrocio in cui un’auto si accorge in anticipo dell’arrivo di una moto da destra

  • avviso di collisione tra un’auto in svolta a sinistra e una moto in arrivo dalla direzione opposta

  • avviso di frenata improvvisa del veicolo a due ruote che precede


I test hanno dato tutti esiti positivi, dimostrando che questa tecnologia può ridurre gli incidenti auto-moto. "Il successo di questi test è la dimostrazione di come le moderne tecnologie possano, in futuro, migliorare drasticamente la sicurezza dei motociclisti - ha dichiarato Pierluigi Zampieri, Responsabile Innovazione Veicoli di Ducati - Le funzionalità basate sul sistema di comunicazione C-V2X sono uno dei progetti chiave della “Safety Road Map 2025” di Ducati".

I test effettuati rientrano in un progetto più ampio sulla sicurezza, denominato ConVeX (Connetted Vehicle to Everything) che coinvolge Audi, Ducati, Ericsson, SWARCO, l’Università Tecnica di Kaiserslautern, e Qualcomm CDMA Technologies GmbH, sussidiaria di Qualcomm Incorporated.

  • shares
  • Mail