Steve McQueen: Indian Chief Rat Chopper

Agli inizi degli anni settanta l'attore si innamorò di una Indian Chief custom del 1947 costruita all'epoca da JD Cameron.

Esposta al National Motorcycle Museum di Anamosa, Iowa l'ultima moto di Steve McQueen. L'attore, noto per la sua passione per le due ruote, soprattutto Harley, Triumph e Husqvarna, agli inizi degli anni settanta si innamorò di una Indian Chief custom del 1947 costruita all'epoca da JD Cameron.

La moto era stata costruita a partire da un telaio hardtail Indian del 1936 e l'anteriore di un'altra Indian, ma del 1948. JD Cameron aveva costruito la moto per sé e nonostante le continue richieste dell'attore per acquistarla, Cameron non volle separarsene, tanto che decise di realizzarne una appositamente per l'amico insistente.

La nuova moto fu soprannominata "The Blob", in onore del primo film di McQueen del 1958. Si trattava di una replica della moto di Cameron, ma con alcune modifiche: scarichi cromati, sacco a pelo e differenti manopole sul manubrio. Narra la leggenda che perdeva olio da tutte le parti e aveva dei pessimi freni, ma era la moto personale di Steve McQueen, quella con la quale, negli ultimi tre anni della sua vita prima di morire di cancro, girava nel sud della California con barba incolta e capelli lunghi alla ricerca di un po' di tranquillità, solitudine e privacy.

Dopo la morte dell'attore la moto fu acquistata all'asta da un famoso magnate dei Casinò e, successivamente, donata al museo di Anamosa.

  • shares
  • Mail