BMW M: 20 anni di Safety Car per la MotoGP

Sin dalla stagione 1999, il costruttore bavarese fornisce le più prestanti safety car per la classe regina del motomondiale.

bmw_m_safety_car_motogp.jpg


BMW M, la divisione sportiva del costruttore automobilistico bavarese, celebra i venti anni di collaborazione con il campionato mondiale di MotoGP come safety car ufficiale. La partnership tra BMW e l'organizzatore Dorna Sports, infatti, risale alla stagione 1999, quando la classe regina del motomondiale era ancora la storica 500.

Quest'anno, la flotta di BMW M per la safety car della MotoGP conta sei auto ufficiali, tra cui figura la nuova BMW M5 Safety Car. Inoltre, sono previste anche le berline BMW M3 Safety Car e BMW M6 Gran Coupé Safety Car, le coupé BMW M2 Safety Car e BMW M4 Coupé Safety Car, nonché la SUV di grandi dimensioni BMW X5M Medical Car, più due superbike BMW S 1000 RR che sono utilizzate come 'safety bike'.
bmw_m3_cs_bmw_m_award_motogp.jpg
La partnership tra BMW M e la MotoGP prevede anche il premio BMW M Award, assegnato a fine stagione e giunto quest'anno alla 16° edizione. In palio la nuova BMW M3 CS, versione speciale della sportiva declinazione della berlina BMW Serie 3.

Molto entusiasta di questo traguardo è il manager Frank van Meel, presidente della divisione BMW M, allo stesso modo di Pau Serracanta che ricopre il ruolo di managing director per Dorna Sports. Entrambi hanno sottolineato, oltre ai vantaggi reciproci, anche la durata 'record' della partnership tra BMW e il campionato mondiale di MotoGP.

  • shares
  • Mail