Rossi: "Contento del podio, ero pessimista"

Il 9-volte-iridato festeggia il secondo podio stagionale a Le Mans: "Risultato importante che spero sia una 'spinta' per Yamaha."

Dopo un inizio di stagione ben lontano dalle aspettative, Valentino Rossi (Movistar Yamaha) ha certamente accolto con il sorriso il brillante terzo posto nel GP di Francia di oggi, un piazzamento di prestigio che sicuramente costituisce una 'boccata d'aria' per il pesarese e tutto il suo ambiente.

Il deludente 8° posto racimolato nelle qualifiche di ieri non era stato certamente di buon auspicio per il "Dottore" e i suoi uomini, ma la notte - come da proverbio - ha portato consiglio e già nel Warm-Up della mattina, chiuso con il 5° tempo, Rossi ha messo in mostra un ritmo molto promettente per la gara.

Pur senza mai entrare nella lotta per la vittoria, andata all'imprendibile Marc Marquez (Honda Repsol) davanti a Danilo Petrucci (Alma Pramac Ducati), Rossi ha tagliato il traguardo di Le Mans a poco più di 5" dal vincitore, gap sicuramente poco pronosticabile alla vigilia.

valentino-rossi-motogp-yamaha-le-mans-2018-10.jpg

Intervistato da Sky Sport a fine gara, il 9-volte-iridato ha così commentato la sua performance odierna su suolo francese:

"Sono contento di questo podio perché ieri, dopo le qualifiche, ero abbastanza pessimista. Mi sarei aspettato di partire più avanti. Poi in serata abbiamo fatto un buon lavoro con il team, abbiamo fatto 2-3 scelte che si sono rivelate davvero buone per migliorare il mio grip al posteriore, e quindi l'accelerazione."

"Nel Warm-Up della mattina sono andato forte, avevo un bel passo, e lì ho iniziato a pensare di poter davvero fare una bella gara. Infatti oggi sono partito bene, nei primi giri sono riuscito a fare subito qualche sorpasso e ad attaccarmi al "treno buono". Ci ho provato anche con Petrucci, che all'inizio non era troppo lontano, ma alla fine lui andava più forte."

valentino-rossi-motogp-yamaha-le-mans-2018-11.jpg

Per quanto soddisfatto del suo ritorno sul podio della MotoGP, Rossi non ha comunque fatto mistero delle difficoltà che continuano ad affliggere la sua M1, anche in vista del prossimo round del Mugello su cui ha svolto una giornata di test un paio di settimane fa:

"Questo risultato è importante perché arriva in un momento difficile dal punto di vista tecnico. Stiamo soffrendo, e questo piazzamento vale tanto per me, per la squadra, e anche per la stessa Yamaha. Spero sia per loro una "spinta" in più per lavorare e sistemare la moto."

"Prima del test ero abbastanza ottimista per il Mugello perché la nostra moto lì va sempre bene, ma nel test non siamo andati granché bene e quindi ora sono abbastanza pessimista."

valentino-rossi-motogp-yamaha-le-mans-2018-9.jpg

  • shares
  • Mail