SBK, Imola: chi sale e chi scende

La Superbike a Imola, chi sale e chi scende...

michael-rinaldi.jpg


pollice-su.jpg

Chi sale. Michael Ruben Rinaldi: il 22enne riminese campione europeo Superstock 2017 prosegue positivamente il suo apprendistato nel Mondiale SBK in sella alla Ducati (quasi) ufficiale “gemella” di quelle affidate a Chaz Davies e a Marco Melandri. A Imola i due pur significativi piazzamenti (due volte 7°) vanno stretti al rookie romagnolo, addirittura in testa per due giri in Gara 2 senza timori reverenziali nei confronti degli attaccanti Rea e Davies, cui cederà – pro tempore - con un gesto… “signorile” la prima posizione.

Ruben dimostra in pista di saper gestire senza frulli e senza svarioni un non facile processo di crescita confermando talento, grinta, volontà di arrivare presto ai vertici della categoria. Ducati ha scelto bene puntando su un galletto che presto potrebbe dettar legge nel pollaio, non solo in quello delle Rosse. Bene così. Quando la ciliegina sulla torta del primo eclatante podio iridato?

marco-melandri-imola-2018.jpg

pollice-verso.jpg

Chi scende. Marco Melandri: il 36enne ravennate, già iridato 2002 nella 250 GP all’età di 20 anni, vede nuovamente sfumare i propri sogni di gloria in un Mondiale SBK 2018 partito con la trionfale doppietta australiana di Phillip Island poi via via in calo fino al 3° posto in Gara 1 a Imola e il ko in Gara 2 travolto dal meteorite Van der Mark.

Melandri resta un “signor” pilota, coriaceo e duttile, dalla guida fluida e decisa, con ottimo senso tattico e strategico in gara. Sempre alla ricerca del meglio, non di rado è tradito da un perfezionismo che gli toglie mordente e lucidità negli attacchi che contano privandolo di risultati ancor più eclatanti che pure merita. Non sempre, fra l’altro, la fortuna gli sorride, come domenica a Imola in Gara 2 quando poteva ambire al soddisfacente bis di Gara 1. Vista l’aria che tira, il titolo SBK 2018 resta una chimera. Marco deve puntare a qualche exploit. E nel 2019 salutare la compagnia restando nel giro non mancandogli intelligenza, equilibrio, professionalità, esperienza.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO