8 ore di Suzuka: pole per Carlos Checa, Toseland 4°!

Quarto posto in qualifica per Toseland alla 8 Ore di Suzuka

Grandisima attesa come sempre per la sempre più importante 8 Ore di Suzuka, una delle gare di endurance su due ruote più famosa del mondo e che quest'anno festeggia il suo 30ennale appuntamento.
E come sempre è quanto mai ricca e importante la griglia di quest'endurance, capace di regalare sempre uno schieramento di partenza con i migliori piloti mondiali ed una sfida imperdibile degna delle migliori competizioni.
Sono presenti tutte le Case giapponesi, ed in forma ufficiale, con in particolare Honda, Yamaha e Suzuki in bagarre per la vittoria.
Mentre leggete la gara vera e propria sarà già in corso, ma vediamo intanto di vedere come sono andate le qualifiche di ieri.
Al termine della "Superpole" - che prendendo spunto dalla Superbike serve per definire le prime dieci posizioni in griglia dopo le qualifiche ufficiali - la situazione ha visto tre degli equipaggi di punta delle Case costruttrici nelle prime tre posizioni.
Il più veloce è stato Carlos Checa, che con un crono di 2'07"587, ma messo davanti a tutti a sorpresa la sua ufficialissima Honda CBR 1000RRW (dove la "W" sta per "Works", l'ultima evoluzione della Fireblade destinata ai piloti ufficiali) della HRC.

Il protagonista della MotoGP con la Honda RC212V- che corre in coppia con Tadayuki Okada - ha così salvato l'onore della Honda, che sa sempre tiene moltissimo a questa gara, nonostante le grandissima competitività dimostrata dalla Yamaha YZF R1 ufficiale di Nakasuga/Osaki e dalla Suzuki-Yoshimura di Kagayama/Akiyoshi (con il pilota impegnato nel Mondiale Superbike rivelatosi decisamente più veloce del tester Suzuki-MotoGP).
Il terzetto, che è racchiuso comunque in meno di 4 decimi, è seguito dall'altra CBR HRC guidata dai due capoclassifica dei campionati Mondiale Superbike e British Superbike: l'attesissimo James Toseland e Ryuichi Kiyonari.
Toseland è già stato comunque il leader nelle Qualifiche, seppure non è riuscito poi a ripetersi anche nella nella "Superpole".
Ma questo non toglie che in vista della gara è proprio questo equipaggio quello che sembra essere decisamente il più competitivo.
L'impressione è che in gara dovranno vedersela soprattutto con la coppia Kagayama/Akiyoshi.
Nella top ten segnaliamo anche alcune squadre private Honda, i team TSR, HARC-PRO, Moriwaki e Sakurai dove si sono fatti notare Shinichi Itoh (tester Ducati-Bridgestone in MotoGP) che è quinto, e Gaku Kamada, il principale collaudatore della Honda RC212V, settimo.
Infine, guardando la situazione delle squadre impegnate nel Mondiale Endurance, del quale la 8 ore di Suzuka è il terzo appuntamento stagionale, segnaliamo l'ottimo 15° tempo per la "Gixxer" della SERT (Suzuki Endurance Racing Team), mentre per gli italiani c'è da notare la 49° posizione per la Ducati 999 del team "La Bellezza" e la 66° per la Yamaha del team X-One, con Ricci e Tessari rappresentanti tricolori nel Sol Levante.

via | MotoGrandPrix

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: