Dovizioso: "Un mix di responsabilità, ma purtroppo può capitare"

Il forlivese non butta benzina sul fuoco e contiene la polemica: "La colpa è un po' di entrambi, ma in fin dei conti è un normale incidente di gara"


Il rammarico, dal momento che nessuno si è fatto male, è per l'occasione sprecata. Un doppio podio, per la Ducati, sarebbe stato importantissimo: da un lato un Andrea Dovizioso che avrebbe potuto rimanere al vertice della classifica, dall'altra un Jorge Lorenzo che finalmente avrebbe potuto esibire un risultato degno del suo straordinario palmares. E invece no: un contatto, inizialmente nemmeno troppo violento, vanifica tutto.

Il risultato? Tre piloti nella polvere, Pedrosa che fa un highside spaventoso mentre la sua RC 213V rimane pericolosamente in pista, sfiorata dagli altri piloti. E un bel bottino di punti buttati per i due alfieri di Borgo Panigale, che avrebbero seriamente potuto occupare due terzi del podio. Da un punto di vista sportivo è un disastro di quelli veri, ma come al solito Andrea Dovizioso non calca troppo la mano: il forlivese non ama la polemica in pubblico, e già subito dopo la gara sembra guardare alla sfortunata vicenda con grande lucidità.

jerez-crash.jpg

"In fin dei conti si tratta di un incidente di gara, che ci vuoi fare. La cosa brutta è che vado a casa con zero punti quando avrebbero potuto essere 20... secondo me la colpa è un po' di tutti e due, sia di Jorge che Dani. Da un lato forse l'errore più grave è quello di Pedrosa: stava dietro, aveva la possibilità di vedere tutto ciò che succedeva e decidere se entrare o meno. Dall'altro bisogna anche dire che Jorge era andato largo, e quando rientri in traiettoria dovresti preoccuparti degli altri piloti attorno a te. Ecco, dal mio punto di vista è che nessuno si è preoccupato degli altri piloti in pista"

jerez_crash_2018.jpg

A scatenare indirettamente il patatrac, forse, è stata anche una probabile mancata segnalazione della situazione al #99, tramite le tabelle che vengono esposte ai piloti dal muretto. "Jorge mi ha detto che non sapeva che ci fosse anche un terzo pilota oltre a noi" ha puntualizzato il Dovi "Le informazioni che mettono sulla tabella le decide il pilota, e in questo caso Jorge sapeva solo della mia presenza alle sue spalle, ma non sapeva ci fosse anche Dani. Se è così, è un errore".

"Io sapevo che eravamo in tre, e se fossi stato al posto di Jorge lo avrei saputo, perché me lo faccio scrivere. E' meglio saperlo, è un'informazione che a lui non interessava avere ma che avrebbe potuto evitare la caduta".

Andreo, però, riesce già a scherzarci sopra -notare la foto qui sopra, postata sul suo profilo Instagram- e a vedere il lato positivo di un week end che seppur finito in maniera disastrosa ha però offerto più di qualche spunto positivo: "Andiamo a casa con il bottino vuoto, ma anche sapendo che siamo forti. Jerez è una pista in cui abbiamo sofferto molto, e anche durante il fine settimana abbiamo faticato... ma siamo stati in grado di mantenere la calma, rimanere concentrati e ritrovare la competitività. Credo che questa sia una risposta importante da dare agli avversari, e ne sono molto contento".

dovizioso_lorenzo_crash.jpg

  • shares
  • Mail