Iannone a Jerez: "Spero in un risultato positivo"

L'asso abruzzese del team Ecstar Suzuki cerca conferme in Spagna dopo l'exploit di Austin: "Il podio in Texas è stato una grande spinta per noi"

Il terzo posto conquistato nell'ultimo GP delle Americhe ha riportato sorrisi ed entusiasmo del box di Andrea Iannone, finalmente a podio con i colori del team Ecstar Suzuki e certamente desideroso di sfruttare lo slancio scaturito da questo risultato nel GP di Spagna di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV del weekend).

Il pilota abruzzese, ora 6° nel Mondiale Piloti della MotoGP 2018, ha quindi reagito prontamente al sorprendente podio conquistato dal compagno di box Alex Rins nel precedente GP di Argentina, riaffermandosi - almeno per il momento - come pilota di riferimento per il team ufficiale di Hamamatsu.

andrea-iannone-suzuki-motogp-2018-austin-18.jpg

Nell'ultima gara della Premier Class a Jerez De La Frontera, Iannone aveva inizialmente battagliato per le posizioni da podio prima di incappare in una precoce caduta, un risultato piuttosto indicativo del suo 2017 che il centauro di Vasto vuole prontamente riscattare:

"Spero che sarà un'altra gara positiva per la squadra. L'anno scorso non è stato facile per noi, ci eravamo trovati ad affrontare diversi problemi, ma alla fine ne avevamo ricavato delle indicazioni positive che ci hanno poi permesso di migliorare la nostra conoscenza della moto."

"Quest'anno però arriviamo a Jerez con uno spirito e in condizioni completamente diverse, abbiamo fatto dei concreti miglioramenti e ci sentiamo in gran forma."

andrea-iannone-suzuki-motogp-2018-austin-22.jpg

Come spiegato in apertura di questo post, l'onda d'entusiasmo generata dal podio di Austin è un'arma in più che l'alfiere della Suzuki intende sfruttare al meglio:

"Sono decisamente felice di tornare a correre dopo il bel podio in Texas, è un risultato che rappresenta una grande spinta per noi, una prova che la fiducia in me è stata ben riposta e una ricompensa per il duro lavoro che io e il mio team abbiamo fatto."

"Alla luce dei progressi che stiamo facendo e del positivo percorso che abbiamo intrapreso, spero che saremo in grado di essere ancora competitivi anche a Jerez e di ottenere alla fine un altro buon risultato."

2018-argentina-motogp-suzuki-3.jpg

  • shares
  • Mail