Motogiro d'Italia, partita l'edizione 2018

E' partita ieri, dallo stabilimento Ducati di Borgo Panigale, la 27^ edizione del Motogiro d'Italia: oltre 120 i partecipanti, che percorreranno ben 1600 km attraversando la "Motor Valley" emiliano-romagnola

E' partita ieri, nella prima giornata di maggio, la 27^ edizione di una delle più importanti manifestazioni motociclistiche del Bel Paese: il Motogiro d'Italia. Dopo le operazioni preliminari del 30 aprile, il serpentone di motociclette storiche e moderne -si parla di oltre 120 partecipanti- è partito da Bologna per affrontare i 1600 km divisi in 6 tappe che porteranno i concorrenti ad attraversare la Motor Valley, quella terra del mutor che è l'Emilia Romagna.

La partenza è avvenuta da Borgo Panigale, sede storica dello stabilimento Ducati: la casa italiana fornirà infatti il supporto tecnico ai motociclisti, il cui arrivo è previsto per il 6 maggio nello stesso luogo da cui ha preso il via la Rievocazione della leggendaria corsa agonistica tenutasi dal 1953 al 1957. Alla kermesse, organizzata dal Moto Club Terni "L.Liberati - P.Pileri" e patrocinata dalla Federazioni Motociclistiche italiana e internazionale, a fare la parte del leone sono le motociclette storiche italiane come Ducati, Gilera, MV Agusta, Morini, Benelli e Rumi, ma non mancano nemmeno le rappresentanze a due ruote di Regno Unito, Spagna e Stati Uniti.

Il Motogiro 2018, a cui partecipano anche piloti americani, inglesi, olandesi, spagnoli, tedeschi, argentini ed australiani, si può seguire in diretta streaming sul sito www.motogiroitalia.it.

motogiro-2.jpg

  • shares
  • Mail