Pirelli Diablo Rosso Corsa II: il test in Sudafrica

Abbiamo provato sul circuito di Kyalami in Sudafrica il nuovo pneumatico di derivazione racing progettato per utilizzo su strada e in pista.

Il circuito di Kyalami è un autodromo situato a Midrand, nella provincia del Gauteng, in Sudafrica. Ha ospitato ben venti edizioni del Gran Premio del Sudafrica di Formula 1, quattro del Gran Premio del Sudafrica del Motomondiale e sette del Gran Premio del Sudafrica di Superbike. Ultimamente è stato oggetto di un grande restauro ed è stato rinnovato nell’asfalto e nelle strutture.

Questo tracciato è stato il teatro della prova delle nuove Pirelli Diablo Rosso Corsa II. Le moto usate per il test? Naturalmente le nuove supersportive di ultima generazione, dalla nuova Ducati Panigale V4 alla Yamaha R1, dalla Honda CBR1000RR alla Bmw S1000RR, fino alle maxi naked come la Aprilia Tuono e la Bmw S1000R. Pirelli Diablo Rosso Corsa II è il nuovo pneumatico di derivazione racing progettato per l'utilizzo su strada e in pista. Per questo motivo, oltre il test tra i cordoli, la prova consisteva anche nello stressare i nuovi pneumatici anche su strada, lungo suggestivi percorsi collinari. La pioggia e alcuni tratti con il manto stradale rovinato e sconnesso hanno reso tutto più impegnativo e coinvolgente.

Il primo Diablo Rosso Corsa fu introdotto nel 2010, da allora abbiamo assistito ad una veloce evoluzione delle moto e delle esigenze dei rider. Prestazioni sempre più sportive, maggiore coppia, più cavalli, sistemi di controllo della trazione e il cornering ABS hanno permesso di raggiungere angoli di piega più elevati. Per soddisfare questi requisiti gli ingegneri Pirelli hanno sviluppato nuove soluzioni tecnologiche per il nuovo Diablo Rosso Corsa II, utilizzando diverse mescole posizionate in modo preciso lungo il profilo del pneumatico.

Questo ha permesso di aumentare il grip dell’anteriore nell’ingresso e in fase di frenata in curva e quello del posteriore ai massimi angoli di piega da metà curva fino all’uscita. Il risultato è una maggiore sensazione di confidenza e sicurezza su strada in tutte le condizioni e una maggiore resa chilometrica. In poche parole un grande prodotto di derivazione racing per utilizzo sia su pista che su strada.

Diablo Rosso Corsa è dedicato ai motociclisti proprietari di motociclette di media-alta cilindrata che amano uno stile di guida sportivo anche su strada e non solo su pista. Un pneumatico in grado di offrire un rapido warm-up, una maneggevolezza sportiva e tanto grip, anche per l'utilizzo quotidiano. Su strada è tanta la maneggevolezza e la confidenza, il feeling con l’anteriore è veloce ed immediato, condizioni che persistono anche sul bagnato.

In pista l’avantreno risulta molto preciso e si può contare su un grande appoggio al posteriore, soprattutto ad angoli di piega molto elevati. Infine veramente notevole la costanza di rendimento che abbiamo notato dopo i diversi turni in pista con i quali ci siamo avvicendati tra i cordoli. Molto neutro l’anteriore e molto grip al posteriore. In pista si capisce che è un pneumatico stradale quando si forza oltre un certo limite. Frenando sul dritto non c’è differenza, lo si percepisce in curva quando si spinge veramente al limite. Grande il feeling e soprattutto una grande comodità in circuito: non necessitano l’uso delle termocoperte...

Pirelli Diablo Rosso Corsa II: le caratteristiche della mescola



Si tratta del primo pneumatico moto multimescola di Pirelli ad impiegare ben due mescole con tre zone di applicazione all’anteriore e tre mescole con cinque zone di applicazione al posteriore. La bimescola anteriore e trimescola posteriore è realizzata con una combinazione di 100% Silice e Carbon Black. Assicura un grip eccellente in tutte le condizioni e a diversi angoli di piega trasmettendo al motociclista un senso di maggiore sicurezza in curva sia su strada che in pista, su superfici asciutte e bagnate garantendo fino al 20% in più di resa chilometrica.

La struttura e profili di derivazione racing sono adattati per l’utilizzo stradale e garantiscono maneggevolezza e mantenimento della traiettoria migliorando il controllo dell'angolo di piega. Infine, il nuovo disegno del battistrada con spalle slick aumenta l'area di contatto sull'asfalto in favorendo un grip maggiore, un'usura omogenea e il drenaggio dell'acqua in condizioni di bagnato.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II: pneumatico anteriore


Il pneumatico anteriore è suddiviso in tre zone di mescole e utilizza due mescole differenti. La mescola centrale in silice fornisce il grip chimico sull'asciutto e, in particolare sul bagnato. La mescola delle spalle sfrutta invece la mescola con una percentuale del 100% di Carbon Black che permette di raggiungere angoli di piega notevoli garantendo grip laterale e forza in curva, oltre a fornire feedback precisi in uscita di curva. Il profilo del pneumatico anteriore presenta uno sviluppo multi-raggio che migliora la maneggevolezza, maggiore velocità in piega e rapidi cambi di direzione.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II: pneumatico posteriore


Il pneumatico posteriore è suddiviso in cinque zone di mescole con l'utilizzo di tre mescole differenti. La mescola centrale ad elevato contenuto di silice fornisce stabilità alle alte velocità, quella intermedia, posta ai lati della mescola centrale composta al 100% di silice fornisce un grip chimico sia sull'asciutto che sul bagnato ed è supportata da una mescola più dura nel substrato che garantisce la stabilità e la precisione di sterzata in curva.

La mescola delle spalle è 100% Carbon Black e caratterizzata da un elevato livello di isteresi che trasforma la compressione della mescola in calore a favore di un warm-up molto rapido e di prestazioni tipiche da pista. Presenta inoltre un'ampia gamma di temperature di lavoro che garantiscono grip e costanza delle prestazioni a qualsiasi livello di sforzo. Questa mescola utilizza le stesse resine di derivazione racing utilizzate nel Diablo Supercorsa progettate per adattarsi alle alte temperature e a livelli elevati di stress. Anche il profilo del pneumatico posteriore segue lo stesso schema e una geometria simile a quello dell’anteriore per assicurare un comportamento armonico.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II: il disegno del battistrada


Il nuovo battistrada è stato studiato per offrire prestazioni simili a quelle di un pneumatico slick in pista e per un controllo ottimale in strada, massimo grip, precisione e stabilità ad angoli di piega elevati. Il disegno a flash interrotto lungo il battistrada lo rende più compatto con rapporto pieni/vuoti e un'orientamento degli intagli per un migliore drenaggio dell'acqua. La parte centrale dei "flash" massimizza anche la quantità di incavi nella porzione del profilo utilizzato in piega sul bagnato, su strada generalmente l’angolo di piega varia da 10° a un massimo di 30° gradi.


La superficie che si trova tra 30° gradi e la spalla è la zona di piega in cui il battistrada riduce gli intagli in modo progressivo fino a diventare un completo slick. Grazie ai più alti livelli di grip, quando si esce da una curva in accelerazione, le forze laterali generano alti livelli di stress sulla spalla del pneumatico posteriore. Per supportare queste sollecitazioni, è stata aumentata la resistenza alla trazione della struttura della spalla. in più, sulla spalla slick è stato inserito un indicatore di consumo RWI (Racing Wear Indicator), lo stesso che viene utilizzato nei prodotti racing.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II: la struttura di derivazione racing


Le soluzioni utilizzate per le mescole, i profili e i battistrada garantiscono un notevole aumento del grip e della trazione permettendo il raggiungimento di velocità più elevate quando la moto è in piega. Quindi i pneumatici devono essere in grado di assorbire maggiori forze dinamiche e più sollecitazioni. per questo motivo è stata impiegata una nuova struttura derivata da quella utilizzata in ambito racing, ma con una rigidità strutturale leggermente superiore rispetto al modello precedente. Per il pneumatico Diablo Rosso Corsa posteriore è stata adottata una carcassa ad alto modulo in fibra Lyocell sviluppato nel Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike.


Presenta un rapporto di deformazione inferiore a quello della fibra normalmente utilizzata nei pneumatici stradali. La nuova carcassa è in grado di offrire una maggiore resistenza allo stress creato dall’ingresso aggressivo in curva o quando si verifica un'accelerazione brusca a moto ancora in piena piega. La nuova carcassa risponde perfettamente anche alle asperità dell’asfalto garantendo un buon livello di comfort e agevolando le moto di ultima generazione ad ottenere un comportamento migliore nello spostamento del peso del pilota sulla moto tra anteriore e posteriore, una caratteristica molto più evidente quanto maggiore è l'angolo di piega.

Anche per il pneumatico anteriore la carcassa radiale presenta una buona rigidità, per sostenere il profilo e per consentire alla mescola di avere un alto livello di grip sull'asfalto. Realizzata in Rayon ad alte prestazioni è capace di preservare la sua forma anche sotto stress causato da forze di accelerazione e dal pieno carico. L'anteriore e il posteriore lavorano in simbiosi con i più avanzati sistemi elettronici di controllo del mezzo in modo da garantire le migliori prestazioni trasmettendo al motociclista una più alta sensazione di confidenza, sicurezza e padronanza della propria motocicletta.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II: le misure


Il nuovo Diablo Rosso Corsa II è già in vendita ed è disponibile in sette misure.
Anteriore: 120/70 ZR 17 M/C (58W) TL. Posteriore: 160/60 ZR 17 M/C (69W) TL, 180/55 ZR 17 M/C (73W) TL, 180/60 ZR 17 M/C (75W) TL, 190/50 ZR 17 M/C (73W) TL, 190/55 ZR 17 M/C (75W) TL, 200/55 ZR 17 M/C (78W) TL.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO