SBK: Aragon rilancia i piloti Ducati

Chaz Davies, Marco Melandri e Michael Ruben Rinaldi commentano gli esiti del weekend del Mondiale Superbike 2018 al Motoland Aragon.

melandri-davies-ducati-sbk-2018.jpg

Il round del Motorland Aragon del Mondiale Superbike sembrerebbe aver ribadito ancora una volta il ruolo della Ducati come unica, vera rivale di Kawasaki nella rincorsa agli allori della stagione 2018.

Il 2° posto in Gara-1 e la splendida vittoria in Gara-2 ad Aragon hanno inoltre restituito a Chaz Davies la leadership interna al team Aruba.it Racing - Ducati, squadra semi-ufficiale della casa bolognese in Superbike, con il gallese ora proiettato al secondo posto in campionato a -14 dal capo-classifica Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) e con un +6 sul compagno Marco Melandri, 4° e 3° nelle due gare del fine settimana.

chaz-davies-2018.jpg

La vittoria in Gara-2 ad Aragon ha certamente infuso "nuova linfa" alle speranze di titolo di Chaz Davies, rimasto attardato in classifica dopo i round di Australia e Thailandia ma ora di nuovo 'primo sfidante' del nord-irlandese per la corona della SBK. Queste le parole del gallese al termine del weekend:

"Ho dovuto lottare davvero duramente per ottenere la vittoria oggi, partendo dall'ottava posizione in griglia. Sapevo che avrei potuto rimontare, ma nei primi giri non ho trovato il feeling che speravo."

"Abbiamo optato per una gomma posteriore più morbida, e mi aspettavo maggiore stabilità, ma il posteriore continuava a scivolare."

aragon-2018-sbk-kawasaki-39.jpg

Nonostante questo inconveniente, Davies ha saputo aspettare il momento giusto per attaccare:

"A quel punto ho semplicemente cercato di essere paziente, senza forzare. Poi ho fatto qualche bel sorpasso e mi sono trovato nella giusta posizione per poter impostare il mio ritmo."

"Sono molto, molto contento di questa settima vittoria qui ad Aragon. Voglio ringraziare tutta la squadra e Ducati e non vedo l'ora di correre il prossimo fine settimana ad Assen."

melandri-marco.jpg

Marco Melandri, è stato certamente tra i grandi protagonisti di Gara-2, terzo sul traguardo ma in lotta per il gradino più alto del podio praticamente fino all'inizio dell'ultimo giro, quando un inconveniente con la pedana del freno posteriore lo ha estromesso dai giochi per la vittoria.

"Avevamo un passo molto competitivo ma purtroppo non ho potuto essere aggressivo come avrei voluto. Ogni volta che provavo ad incrociare la traiettoria per fare un sorpasso, la moto iniziava a muoversi."

"All'ultimo giro ho rischiato di cadere alla curva 3 perché ho perso la leva del freno posteriore, ma fortunatamente sono riuscito a rimanere in piedi e, dato che era l'ultimo giro, a portare a casa il podio. È un buon risultato, ma possiamo fare di meglio. Continueremo a lavorare duramente per ottenere di più ad Assen".

world-sbk-aragon-2018-30.jpg

Uno dei volti più sorridenti nel box Ducati dopo la tappa del Motorland Aragon è senza dubbio quello dell'esordiente Michael Ruben Rinaldi, campione STK1000 in pista con i colori dell'Aruba.it Racing - Junior Team, settimo in Gara-2 e primo fra i piloti "indipendenti":

"È stata una gara fantastica. I piloti al vertice sono davvero veloci e volevo provare a seguirli per tutta la gara, ma sul finale ero esausto ed anche le gomme erano finite."

"Comunque sono felicissimo per questo risultato, 8º e 7º al debutto in una nuova categoria, non avrei potuto chiedere di più. Proveremo a migliorare ancora ad Assen".

world-sbk-aragon-2018-31.jpg

Il team Aruba.it Racing - Ducati e l'Aruba.it Racing - Junior Team torneranno in pista già questo fine settimana ad Assen per il quarto round stagionale e Stefano Cecconi, Team Principal di entrambi, è impaziente di capitalizzare sul buon momento dei suoi piloti:

"È stata una domenica da incorniciare. Chaz ha dimostrato ancora una volta di avere qualcosa in più su questo tracciato, facendo una gara fantastica, e Marco ha sfiorato la vittoria nonostante non lo abbiamo ancora messo a posto al 100%."

"Siamo anche molto soddisfatti di Michael, che addirittura si è classificato primo tra i piloti indipendenti. Dobbiamo ripeterci ad Assen per accorciare la classifica"

.

marco-melandri-2018.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO