Ben Spies vuole un manubrio in MotoGP per il 2008

Ben Spies, dominatore dell'AMA

Dopo i primi rumors di qualche giorno fa, è arrivata anche la dichiarazione ufficiale del diretto interessato: Ben Spies - campione in carica dell'AMA Superbike - ha dichiarato infatti che starebbe spingendo per trovare un sistemazione in Moto Gp nel breve termine.
Un passaggio che il ventitrenne ormai vuole fortemente, dopo ormai due anni come dominatore della serie americana della Superbike, nella quale ha anche trionfato nella gara di contorno della Moto Gp a Laguna Seca domenica scorsa, come pilota Suzuki.
Ed al momento l'americano è in testa all'AMA Superbike, davanti all'altro specialista della serie, Mat Mladin.
E la scelta di Spies ha trovato conferma anche dopo l'ottima prestazione del suo rivale Roger Lee Hayden, che al suo debutto in Moto Gp ha chiuso la gara al 10^ posto.

Ecco le sue parole a riguardo: "Mi sto guardando in giro per muovermi al prima possibile, questo è certo" ha detto Spies. "O almeno ci provo.
Roger ha guidato veramente bene domenica e non aveva alcuna esperienza sulla moto. Inoltre penso che la Suzuki sia una moto più competitiva rispetto alla Kawasaki al momento
".
Spies a riguardo, si è anche appena accordato con Douglas Gonda, già manager di John Hopkins, per dargli la possibilità di trovargli un posto in Moto Gp: "Lavora con me solo per le questioni riguardanti l'Europa, in America io e lui non abbiamo niente a che fare.
Ovviamente cercherà di fare al meglio il suo lavoro e trovarmi una moto in Europa. Spero che in un paio di mesi si possa sapere qualcosa di più concreto comunque
".

via | SportAutoMoto

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: