Tourist Trophy 2018: Michael Dunlop con Tyco BMW

Il 15 volte vincitore del Tourist Trophy lascia il team Hawk Suzuki Racing e firma con Tyco BMW, l'ex squadra del rivale Ian Hutchinson

dunlop_tt.jpg

Piano piano, nel mercato piloti delle Road Races, tutti i tasselli stanno andando al loro posto. Dopo l'annuncio del passaggio di John McGuinness in Norton e la notizia dell'accordo tra Ian Hutchinson e Honda Racing, mancava all'appello un altro nome importante, quello di Michael Dunlop. Il destino del pilota di Ballymoney, 15 vittorie all'attivo sull'Isola di Man, non era chiaro dopo la conferma del mancato rinnovo con Hawk Racing, la squadra che gli ha regalato il successo al Senior TT dello scorso anno.

Nel pomeriggio di ieri è arrivata la risposta alla domanda che si stavano facendo tutti gli appassionati del TT: come riportato da MCN, l'asso nord-irlandese ha firmato con Tyco BMW, il team di Hector e Philip Neil che dopo la dipartita di Hutchy era rimasto orfano di un top rider.

Dunlop, che nella classe Lightweight porterà in gara l'italiana Paton, ha deciso di lasciare la sella della Suzuki GSX-R 1000 per risalire ancora una volta sulla moto che in passato gli ha regalato tante soddisfazioni nelle classi Senior e Superbike, la BMW S 1000 RR: troppi, pare, i dubbi sullo sviluppo della millona di Hamamatsu, perplessità che hanno indotto Michael a guardarsi intorno alla ricerca della sicurezza di una moto competitiva.

Il recordman del Mountain Course -215.591 km/h orari di media nel 2016- era da tempo nel mirino di Tyco, almeno da quando Hutchinson ha reso noto il suo passaggio al team ufficiale Honda: proprio in sella alla superbike bavarese Dunlop può ora puntare a scavalcare le 16 vittorie del rivale, che con grande probabilità dovrà fare i conti con una CBR 1000 RR certamente più ostica della collaudata hypersport dell'Elica.

michael_dunlop_2016.jpg

  • shares
  • Mail