Morbidelli: "Adesso io e Valentino siamo rivali!"

Il neo-iridato Moto2 prepara il debutto in MotoGP senza il supporto del suo mentore: "Valentino Rossi non mi aiuterà più, ma è normale..."

A margine di un evento promozionale a Madrid a cui hanno preso parte anche gli altri Campioni del Mondo del 2017, Marc Marquez e Joan Mir, l'iridato della Moto2 Franco Morbidelli ha espresso alcune interessanti considerazioni in riferimento al suo passaggio in MotoGP, classe nella quale debutterà il prossimo anno con la Honda del team Marc VDS Racing.

Il fatto di approdare nella Premier Class all'interno dello stesso team con cui ha militato nel 2017 rappresenta per diversi aspetti un vantaggio per il "Morbido", che si era già dichiarato soddisfatto degli esiti dei due test finora svolti con la Honda RC213V a Valencia e Jerez.

franco-morbidelli.jpg

Così lo stesso pilota italiano ha ribadito l'importanza di questo passaggio 'soft' nella categoria superiore:

"Arrivare in MotoGP conoscendo già la squadra ha reso la cosa meno sconvolgente. I primi due test con la mia nuova moto sono stati molto buoni, mi sono migliorato a poco a poco, ma devo ancora imparare a guidare una MotoGP e per farlo devo guardare ai big della categoria. Cercherò di essere ben preparato per le prime gare."

"Sarà il mio primo anno in MotoGP e quindi sarà necessario migliorarsi durante tutta la stagione. Onestamente, non so a che genere di risultato posso aspirare, lo capirò dopo le prime quattro o cinque gare."

morbidelli-moto2-argentina-2017-003.jpg

Dopo la conquista del titolo Moto2, Morbidelli è stato da più parti additato come "il nuovo Valentino Rossi", un'etichetta che nel corso degli anni è stata appiccicata a molti altri talenti nostrani, ma lui ritiene che l'arrivo nella classe regina del Motomondiale segnerà inevitabilmente un ridimensionamento dei suoi rapporti con il "Dottore", suo mentore nella VR46 Riders Academy:

"Ora ci sarà un'altro tipo di pressione, ma occorre essere in grado di sopportarla, di conviverci. Come in Spagna c'è un solo Marc Márquez, in Italia di Rossi ce n'è uno. È impossibile essere come loro. Io cercherò di scrivere la mia storia."

"Conosco Vale da quando avevo 13 anni e lui mi ha insegnato molto, fino ad ora. Adesso siamo rivali e io devo percorrere la mia strada da solo. Quindi sono io che devo imparare contando solo sulle mie forze. Non penso che Valentino mi aiuterà più, come faceva prima, ma è normale: io farei lo stesso."

VALENCIA, SPAIN - NOVEMBER 14:  Franco Morbidelli of Italy and EG 00 Marc VDS starts from box during the MotoGP Tests In Valencia day 1 at Comunitat Valenciana Ricardo Tormo Circuit on November 14, 2017 in Valencia, Spain.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 30 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO