La Ducati Panigale V4 nel National con il team Barni Racing

Marco Barbabò: "La V4 è una moto su cui il nostro team investirà importanti risorse in futuro "

E' senza ombra di dubbio la novità più grande e, per certi versi, controversa che Ducati ha messo in mostra per il suo mondo delle competizioni. Trattasi della Panigale V4, la Desmosedici stradale a 4 cilindri pronta ora a confrontarsi in pista. Ma come, vien da pensare, la Panigale V4 appena presenta è di 1100cc, mentre la versione R da corsa sarà disponibile solo nel 2019. Dunque bisogna cambiare il "terreno di sfida".

Niente CIV, niente campionati nazionali ufficiali, ma un campionato open di ottima levatura come il National Trophy, dove il team Barni, già leader con Michele Pirro nell'italiano e protagonista del mondiale con Xavi Fores, schiererà due esemplari di V4 con alla guida due vecchie conoscenze del team di Marco Barnabò: Ivan Goi e Luca Conforti.

Dunque un terreno ideale per sviluppare la moto in gara in ottica 2019.

"La V4 è una moto su cui il nostro team investirà importanti risorse in futuro - le parole di Marco Barnabò, manager del team Barni Racing - ed era fondamentale poter prendere confidenza già in questa stagione con un mezzo molto diverso da quello che usiamo ora in Superbike. Il National - ha quindi aggiunto - è l'unico trofeo che ci permette di correre con la Panigale V4 su circuiti dove abbiamo dei riferimenti come Misano, Mugello, Imola e Vallelunga. Il nostro obiettivo sarà cercare di far bene in gara, ma soprattutto sviluppare la moto".

barni-v4.jpg

"È bello tornare nel Barni Racing Team dopo un anno di lontananza - le parole di Ivan Goi, ex bambino prodigio delle 125 GP e Campione Italiano SBK nel 2014- ed è bello soprattutto far parte di questa nuova avventura. Ci sono molte analogie con la mia prima esperienza con questa squadra: nel 2012 abbiamo iniziato insieme a conoscere la Panigale R, ora affrontiamo insieme la nuova era del 4 cilindri. Per questo sono veramente molto motivato e deciso a presentarmi al meglio al via della stagione"

"L'obiettivo è quello di portare subito la V4 in alto - dichiara il bresciano Luca "Broncos" Conforti - e dare una mano al team nello sviluppo, magari già con un occhio al 2019 in cui ci sarà la possibilità di correre nel CIV Superbike».

Gli appuntamenti del Trofeo Nazionale moto da competizione stradali saranno sette: partenza il 15 aprile all'Autodromo del Mugello dove si tornerà anche il 23 settembre, chiusura il 7 ottobre a Vallelunga. In mezzo due gare all'International Circuit Marco Simoncelli di Misano (20 maggio e 29 luglio) e un appuntamento a Imola il 24 giugno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO