Rea missile a Jerez: "Sono sorpreso anch'io!"

Kawasaki in grande spolvero nel test congiunto di SBK e MotoGP in Spagna. Sorride l'iridato 2017: "I buoni risultati non sono mai per caso..."

Impressionante dimostrazione di forza da parte del Kawasaki Racing Team nell'ultima giornata dei test congiunti di Superbike e MotoGP a Jerez de La Frontera.

A coronamento di una costante progressione nelle giornate del test spagnolo, il Campione del Mondo Jonathan Rea ha infatti conquistato il miglior tempo assoluto del venerdì con 1:37.986, 44 millesimi più rapido del prototipo Suzuki MotoGP di Andrea Iannone, mentre il compagno di colori in Kawasaki Tom Sykes si è preso il 5° posto a 3 decimi e mezzo con il suo 1'38.326.

Non male considerando che il record della pista in qualifica per le "derivate dalla serie" è 1'38.960, ma le due Ninja ZX-10RR ufficiali - a cui i nuovi regolamenti 2018 hanno imposto un limite massimo di 14.100 giri - sono state comunque le moto nettamente più veloci della Superbike anche in "assetto da gara".

kawasaki-racing-team_test_jerez_worldsbk_2017_rea_sykes-13.jpg

Il tre-volte-iridato Jonathan Rea, nominato in settimana "baronetto" nel Regno Unito, ha girato lunedì, mercoledì e venerdì, dichiarandosi alla fine molto soddisfatto del lavoro svolto:

"Questo test è molto importante per noi e si svolge sempre in un buon momento dell'anno. Il meteo è stato costante, quindi siamo stati davvero fortunati. La pista era molto "gommata" e così siamo riusciti a valutare tutte le novità che dovevamo testare, raccogliendo molti dati importanti."

kawasaki-racing-team_test_jerez_worldsbk_2017_rea_sykes-14.jpg

"Abbiamo avuto delle conferme per quanto riguarda telaio e forcellone, e mercoledì abbiamo lavorato molto con le sospensioni Showa. Quando abbiamo completato tutti i test che ci eravamo prefissati di fare, abbiamo provato qualche nuova gomma Pirelli. Abbiamo sfruttato l'occasione per provare una gomma da qualifica e vedere il nostro vero potenziale sul giro secco ed io stesso sono stato sorpreso di essere così veloce, arrivando nell'1'37."

"I buoni risultati non si verificano mai per caso, questo è il risultato di un sacco di duro lavoro. Sono molto orgoglioso del team perché hanno compreso e interpretato bene i cambiamenti del regolamento. Sin da quando siamo arrivati qui lunedì, non sembriamo aver perso nulla del nostro slancio."

kawasaki-racing-team_test_jerez_worldsbk_2017_rea_sykes-7.jpg

Tom Sykes ha invece girato a Jerez 4 giorni su 5, migliorandosi continuamente sia in termini di tempo sul giro che di ritmo. E anche lui si è detto positivamente sorpreso dall'immutata competitività della Kawasaki ZX-10RR 2018 nonostante le modifiche del regolamento evidentemente mirate a limitarne lo "strapotere":

"Sono davvero contento di come sono andati questi test, me ne vado da qui con un piccolo sorriso e ancora più motivazioni in vista dell'inverno. Onestamente, non credo avrei potuto chiedere di più, e per questo rivolgo un grande ringraziamento a tutti i ragazzi del team, che hanno preparato due moto di alto livello."

kawasaki-racing-team_test_jerez_worldsbk_2017_rea_sykes-17.jpg

"Devo ammettere che sono rimasto piacevolmente sorpreso dalle mie prestazioni, soprattutto con gomme da gara. I progressi in questo senso sono stati tangibili utilizzando anche configurazioni del set-up piuttosto diverse. Tutto sommato, direi che questo è certamente un buon modo per iniziare la pausa invernale."

Il primo test del Kawasaki Racing Team nel 2018 si svolgerà nuovamente a Jerez de La Frontera, dal 23 al 24 gennaio 2018.

kawasaki-racing-team_test_jerez_worldsbk_2017_rea_sykes-11.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 73 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO