MotoGP: Ducati OK nel test di Valencia

Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo entrambi soddisfatti dopo la "due giorni" di test a Valencia che prelude al Mondiale MotoGP 2018

E' terminata questo pomeriggio la 'due giorni' di test della MotoGP sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, la tradizionale tornata di collaudi "post-gara" che ha informalmente dato il via ai preparativi per la stagione 2018, e i piloti del Ducati Team hanno sfruttato il tempo a disposizione per effettuare delle prove comparative per definizione delle specifiche della nuovo moto del prossimo anno.

Nell'attesa del debutto della nuova Desmosedici GP18, il cui esordio è previsto nei primi test ufficiali del 2018 a Sepang, in programma dal 28 al 30 gennaio, il pilota ufficiale più veloce nel corso delle due giornate è stato Jorge Lorenzo, che ha fatto segnare oggi il suo miglior tempo di 1:30.534, 4° più veloce di giornata a mezzo secondo dalla Honda di Marc Marquez.

Il vice-iridato della MotoGP 2017 Andrea Dovizioso aveva invece messo a segno il suo personale best lap nella giornata di ieri con 1:30.850, fermandosi oggi a 1:31.758.

ducati-test-valencia-2017-2.jpg


Gli esiti del test di Valencia sono stati commentati con soddisfazione da Jorge Lorenzo, autore di 87 giri nell'arco delle due giornate:

“In questi test non abbiamo provato delle grosse novità, però abbiamo raccolto delle informazioni molto utili per lo sviluppo della moto del prossimo anno. Oggi mi sono trovato particolarmente bene, ho migliorato il mio rendimento sulla moto cambiando alcune cose nel mio modo di guidarla, ed ho girato con dei buoni tempi."

"Dobbiamo però continuare a lavorare per trovare quei decimi che ancora ci mancano su alcune piste. Abbiamo provato anche le nuove forcelle Öhlins, però sappiamo che le novità più importanti arriveranno solo a Sepang per il primo test del 2018.”

ducati-test-valencia-2017-4.jpg

Anche Andrea Dovizioso, che ha completato 72 giri nella "due giorni" valenciana, si è espresso positivamente riguardo ai risultati del test per Ducati:

"Abbiamo utilizzato bene questi due giorni per provare vari particolari e soluzioni utili per la definizione della moto 2018. Siamo riusciti a concludere tutto il programma che era stato deciso insieme ai nostri ingegneri ed anche a testare le nuove forcelle Öhlins 2018."

"Adesso ci aspetta l’ultimo test dell’anno a Jerez la prossima settimana, dove lavoreremo per definire gli ultimi dettagli della nuova moto, prima della pausa invernale.”

Prima del "rompete le righe" definitivo, infatti, Lorenzo e Dovizioso torneranno in pista la prossima settimana a Jerez de la Frontera per una nuova "due giorni" di test, il 22 e 23 Novembre.

Bene anche i piloti del Team Pramac. Benissimo Jack Miller che dopo l’exploit del 6° sesto posto nel primo giorno di test si è ripetuto nel day-2 chiudendo 8° (7° nella classifica finale dei test). La sua giornata non era iniziata bene con un crash dovuto anche alla temperatura troppo fredda del circuito. Il grande lavoro del suo team gli ha permesso però di tornare in pista prima della pausa pranzo e di riprendere subito confidenza grazie ad un passo gara estremamente competitivo. Nell’ultimo time attack del pomeriggio il pilota autraliano ha fatto registrare il tempo di 1’30.860 che vale l’ottava posizione. Danilo Petrucci ed il suo team hanno lavorato sul set up e lo sviluppo nei due giorni di test senza cercare la prestazione sul giro. Il pilota italiano (18°) salirà in sella alla Ducati Desmosedici GP 2018 nei testi di Jerez della prossima settimana. I commenti dei piloti.

ducati-pramac-test-valencia-2017-29.jpg

Danilo Petrucci:

“Abbiamo lavorato molto sul set up della moto cercando di risolvere i problemi dell’ultimo week end e provando anche dei nuovi componenti. Un lavoro per Ducati che mi fa sempre piacere portare a termine. Ad Jerez avrò la nuova moto e sono molto curioso di provarla”.

ducati-pramac-test-valencia-2017-51.jpg

Jeck Miller:

“Sono stati due giorni molto positivi per me e sono davvero per felice per il feeling che sono riuscito a trovare subito con la moto. Mi sento a mio agio sulla moto e con tutto il team. Le sensazioni sono molto buone. Non vedo l’ora di essere a Jerez”.

  • shares
  • Mail