Harley-Davidson Sport Glide 2018

A meno di tre mesi dalla presentazione dei modelli Softail 2018 Harley-Davidson lancia a Eicma il nuovo Sport Glide.

Il nuovo arrivato della Casa di Milwaukee porta avanti una tradizione di Harley-Davidson, quella delle cosiddette “convertible”, modelli trasformabili da cruiser a touring essenziali. Una tradizione che si può far risalire al 1983, quando venne presentato il modello FXRT, che guarda caso si chiamava proprio Sport Glide, dotato ancora di motore Shovelhead che l’anno successivo venne sostituito dall’Evolution, contestualmente all’introduzione della versione FXRP Pursuit Glide destinata alle forze di polizia. Si trattava di una versione turistica del mitico FXR, antenato dei Dyna, dotato di carenatura e borse laterali rigide, sebbene questi “accessori” non erano rimovibili, che venne prodotto fino al 1992.

Per vedere la vera e propria prima “Convertible” si dovette aspettare fino al 1995, quando venne presentato il FXDS-CONV Dyna Super Glide Convertible, dotato di borse laterali in pelle e parabrezza amovibili ma anche di highway peg, le pedane di riposo avanzate. Rimase in produzione fino al 1997, mentre dal 2001 al 2003 fu la volta del FXDX-T Super Glide T-Sport con motore Twin Cam 88, modello derivato dal FXDX Super Glide Sport del 1999, dal quale si differenziava per le borse laterali morbide in nylon e la carenatura fissa che anticipava la moda “club style”.

Nel 2010 fu la volta di un modello su piattaforma Softail, il CVO Softail Convertible FLSTSE con motore Screamin’ Eagle Twin Cam 110B, con borse in pelle e parabrezza con piccola carenatura attorno al faro smontabili, che rimase in produzione fino al 2012. Nello stesso anno venne presentato il modello FLD Dyna Switchback con parabrezza e borse, questa volta rigide ma più piccole e meno capienti di quelle montate sui modelli Touring, entrambi smontabili. Questo modello, dotato di motore Twin Cam 103, rimase in produzione fino al 2016.

08_harley-davidson_sport_glide_2018.jpg

Dopo la rivoluzione del 2018, con i nuovi modello Softail, è arrivato dunque una nuova “Convertible” che riprende il nome dello storico Sport Glide, una versatile cruiser equipaggiata con una carenatura e borse laterali staccabili, idealmente destinata sia al viaggio sia agli spostamenti più brevi della guida di tutti i giorni. Il nuovo telaio Softail sul quale è realizzato lo Sport Glide garantisce agilità e maneggevolezza, mentre il motore V-Twin Milwaukee-Eight 107 fissato in modo rigido al telaio sviluppa circa 84 CV di potenza a 5.020 giri e 145 Nm di coppia a 3.250 giri.

La carenatura dello Sport Glide richiama la classica batwing che caratterizza i modelli Touring, introdotta per la prima volta nel 1969 come accessorio per la FLH, e di serie dal 1971, ma è stata sagomata per creare una forma più compatta e sportiveggiante, mantenendo le doti di protezione dall’aria e permettendo un flusso d’aria pulito verso la testa. È fissata alla forcella anteriore con attacchi a sgancio rapido, soluzione che rende facile e veloce sia l’installazione sia la rimozione. I motociclisti che desiderano avere una maggior protezione dall’aria possono cambiare il parabrezza di serie da 1,5 pollici con il parabrezza Light Smoke Windshield da 5,5 pollici disponibile sul catalogo Harley-Davidson Genuine Motor Accessories.

Le nuove borse rigide con chiusura a chiave hanno una forma rastremata a conchiglia e possono essere aperte con una sola mano anche da chi siede in sella. Un dispositivo di smorzamento permette al coperchio di aprirsi in maniera morbida. Le borse possono anche essere tolte in pochi secondi grazie al meccanismo interno e rilascio rapido.

18_harley-davidson_sport_glide_2018.jpg

Una volta rimosse le borse, i punti di attacco sono appena visibili. La capacità complessiva dichiarata delle due borse è pari a 25,5 litri, un dato non molto soddisfacente se si pensa che il modello Heritage Softail dispone di 43 litri, mentre le Touring superano i 60 litri.

Si può aggiungere ulteriore capacità di carico grazie all’installazione di uno schienalino sissy-bar, di un portapacchi o di un Tour-Pak, tutti accessori dotati del sistema a scancio rapido HoldFast disegnato specificamente per la nuova piattaforma Softail. Al pari della carenatura e delle borse dello Sport Glide, anche gli accessori della linea HoldFast possono essere installati o rimossi in pochi secondi per riportare la moto alla sua forma di cruiser essenziale.

L’ampia sella fornisce un buon sostegno mentre le pedane con comandi in posizione avanzata contribuiscono a definire una posizione in sella adatta alle corporature più diverse; l’altezza della sella è pari a 65,27 cm. Il faro frontale a LED Daymaker è contornato da una cornice di luci a LED e completa l’effetto del faro posteriore e degli indicatori di direzione, entrambi a LED. Di serie sono inoltre una porta USB, l’avviamento keyless e il sistema Harley-Davidson Smart Security.

23_harley-davidson_sport_glide_2018.jpg

La nuova forcella a steli rovesciati da 43 mm irrigidisce l’avantreno e presenta un sistema di smorzamento a cartuccia singola che favorisce maneggevolezza, stabilità ed efficacia in frenata, quest’ultima coadiuvata dall’ABS di serie. Lo Sport Glide monta cerchi Mantis in alluminio da 18” davanti e da 16” al posteriore. Le gomme sono Michelin Scorcher 31 nelle misure 130/70-18 e 180/70-16. Lo Sport Glide è dotato anche della nuova sospensione posteriore a monoammortizzatore con regolazione del precarico della molla attraverso un pomello posto sotto il fianchetto destro.

Il motore è l’ormai collaudato Milwaukee-Eight 107 da 1.745 c verniciato di nero. I contralberi di bilanciamento eliminano le vibrazioni primarie al minimo, permettendo invece di avvertire il “carattere” del motore ai regimi e più elevati e in velocità. Il motore è fissato in modo rigido al telaio, soluzione che aumenta la rigidità torsionale dell’insieme.

Un sistema di raffreddamento a olio è posto in corrispondenza delle aree più calde delle teste dei cilindri. Lo scarico 2 in 1 con terminale nero contribuisce al look sportivo e aumenta la luce a terra. L’acceleratore a controllo elettronico e il cruise control di serie completano la dotazione. Un peccato solo che questo modello, viste anche le sue vocazioni turistiche, non sia disponibile fin da subito anche in configurazione 114 con motore da 1.868 cc.

15_harley-davidson_sport_glide_2018.jpg

Chi volesse aumentare le prestazioni può comunque optare per il programma Screamin’ Eagle Performance nell’ambito dell’offerta del catalogo Harley-Davidson Genuine Motor Parts&Accessories, avendo a disposizione una serie di possibili interventi di potenziamento che vanno dagli scarichi Cannon e il filtro dell’aria ottimizzato dello Stage I fino alle modifiche più radicali dello Stage IV, con aumento della cilindrata a 114 c.i.

Lo Sport Glide è disponibile in tre colorazioni: Vivid Black, Twisted Cherry e Silver Fortune, con prezzi che partono da 18.500 euro per la versione nera, 300 in più per le altre. Un prezzo tutto sommato giustificato, se si considera ad esempio che lo Sport Glide costa solo 300 euro in più dello Switchback del 2016 con motore Twin Cam. Il nuovo Sport Glide è già ordinabile presso le concessionarie ufficiali Harley-Davidson.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO