Moto Guzzi V9 MY 2018

Le nuove versioni 2018 della elegante "easy cruiser" lariana, con leggeri ritocchi, sono già sotto i riflettori del Salone EICMA 2017 di Milano

L'affascinante V9, custom sportiva di casa Moto Guzzi, si appresta ad affrontare il 2018 con un leggero restyling che è stato appena svelato al Salone EICMA 2017 di Milano.

E, come accaduto esattamente 12 mesi fa, si tratta di un'opera di aggiornamento che va a riguardare entrambe le sue declinazioni: l'elegante V9 Roamer e la più audace ed essenziale V9 Bobber.

Le versioni 2018 delle V9 sono il frutto di un lavoro di continuo perfezionamento da parte dei tecnici della casa dell'Aquila, con le moto che sono ora contraddistinte da una maggiore differenziazione tra loro a sottolinearne le due personalità nettamente distinte: una più turistica e l’altra più sportiva.

La V9 Roamer, nel particolare, sottolinea ancor di più la sua inclinazione alle lunghe percorrenze introducendo un nuovo cupolino protettivo mentre la V9 Bobber guadagna nuove grafiche opache ed è disponibile in tre varianti cromatiche: "Blue Impeto", "Nero Notte" e "Grigio Tempesta".

guzzi-v9-2018-20.jpg

Nel segno della continuità, entrambe si distinguono per l’eccezionale qualità dei componenti, per l’elevata cura delle finiture e per l'utilizzo del motore bicilindrico trasversale a V di 90° da 853 cc, omologato Euro4 di cui abbiamo già imparato ad apprezzare coppia, fluidità e prontezza, doti che contribuiscono a esaltare la ciclistica di queste due inconfondibili cruiser italiane.

Nessuna novità anche in termini di ciclistica, che conferma il telaio a doppia culla scomponibile in tubi d’acciaio, fazzoletti di rinforzo nella zona del cannotto di sterzo, forcella tradizionale a corsa lunga (130 mm), 2 ammortizzatori regolabili al posteriore e l'impianto frenante Brembo per l'anteriore con dischi da 320 mm e pinze a 4 pistoncini contrapposti davanti e un disco da 260 mm con pinza flottante a 2 pistoncini dietro.

guzzi-v9-2018-2.jpg

  • shares
  • Mail