Yamaha Niken 2018

Dopo aver stupito gli osservatori al Salone di Tokyo, il nuovo tre-ruote Yamaha sbarca all'EICMA di Milano e svela tutte le sue caratteristiche.


Quando Yamaha ha svelato il suo originale "tre ruote" Niken al recente Tokyo Motor Show, tutta l'industria della moto ha certamente preso nota di questa nuova "mossa" della casa di Iwata, ma molti dettagli non erano stati svelati in occasione dell'unveiling in Giappone.

"Erede" del prototipo MWT-9 anticipato circa un anno fa, la Niken è invece ora pronta per entrare in produzione e Yamaha ha scelto il Salone EICMA 2017 di Milano per presentarla al grande pubblico della moto e svelare ancora più dettagli a riguardo.

Il nome “Niken” è una parola giapponese del XVII secolo traducibile in "due spade", tecnica di combattimento rivoluzionaria a suo tempo che Yamaha ha ripreso per marcare una rivoluzione nelle modalità di guida, inaugurata appunto da questo ambizioso modello, la prima moto di serie multiruota al mondo

Il punto focale del modello è ovviamente la tecnologia Leaning Multi-Wheel (LMW) di Yamaha, utilizzata nel design delle due ruote anteriori, che secondo quanto dichiarato dal costruttore è in grado di regalare un feeling molto simile nella guida a quello di una "tradizionale" moto a 2 ruote.

Il suo motore è il già noto tre-cilindri fronte marcia da 847 cc, un motore dalla grande potenza e dalla coppia corposa che si è già fatto apprezzare sulla notevole Yamaha MT-09, ma il resto è tutto da scoprire e fotografare a EICMA.

Yamaha ha già comunicato che le prime Niken destinate al mercato europeo saranno disponibile solo tramite prenotazione on-line. Tuttavia, la data di apertura delle prenotazioni così come il prezzo finale del mezzo saranno comunicati solo "nei prossimi mesi".

Yamaha Niken 2018 - Design

L'impatto visivo della Niken è quello di un mezzo atletico e muscoloso, con le 2 ruote anteriori che naturalmente costituiscono il punto focale, con tecnologia del sistema LMW in bella evidenza, da cui fluiscono in un unico elemento il cupolino ed il serbatoio integrato a darle quella linea proiettata in avanti.

Il "muso" è caratterizzato da 2 fari a LED alloggiati nel futuristico cupolino con parabrezza sportivo, che punta verso il basso. 2 luci di posizione che contribuiscono ad enfatizzare la sensazione di grande stabilità trasmessa dalle due ruote anteriori mentre i nuovi indicatori di direzione a LED, integrati negli specchietti come nella R1, sono stati progettati per ridurre le turbolenze e la resistenza aerodinamica.

yamaha-niken-statiche-009.jpg

Il design sinuoso del serbatoio in alluminio da 18 litri - abbastanza per un'autonomia di circa 300 km - indirizza a una bella sella "curvata" verso l'alto, ampia, piatta e dotata di supporto lombare. In contrasto con il muscoloso frontale, il codone è piuttosto snello e puntato verso l'alto e sfoggia un porta targa separato che trasmette una certa sensazione di agilità.

Un'altra caratteristica che esalta la percezione di qualità su Niken è lo sfondo nero della sua strumentazione LCD, che offre un'eccellente visibilità sia di giorno che di notte e mette a disposizione in modo chiaro e leggibile tutte le info che si possano desiderare.

Yamaha Niken 2018 - Motore

2018-yamaha-niken-6.jpg

La nuova Niken è spinta da un tricilindrico 'crossplane' da 847 cc sviluppato specificamente sulla base del propulsore adottato da alcuni dei modelli di maggior successo di Yamaha, come la MT-09, la Tracer 900 e la XSR900.

Per adattarsi alle esigenze uniche di Niken, il motore ricco di coppia è stato dotato di programmi speciali per l'iniezione, studiati per esaltare le prestazioni di questa moto radicalmente nuova.

Tuttavia, almeno per il momento, Yamaha non ha proferito parola sui valori di potenza e coppia di questa configurazione. Nuovo anche il design dell'albero motore per garantire maggiore guidabilità e partenze progressive.

Non potevano ovviamente mancare le più recenti tecnologie di gestione elettronica come YCC-T, D-MODE, Cruise Control e Traction Control System, oltre alla frizione anti-saltellamento e al Quick Shift System, tutti mirati a fornire al pilota i massimi livelli di controllo e di piacere di guida in diverse condizioni.

Yamaha Niken 2018 - Ciclistica

yamaha-niken-dinamiche-004.jpg

La Niken è stata progettata per affrontare situazioni di guida molto diverse con una stabilità granitica e per raggiungere questo scopo Yamaha ha scelto un nuovo tipo di telaio ibrido dedicato. L'area del trave principale è in acciaio, mentre quella del perno del forcellone è in alluminio; il telaio principale è invece costituito da tubi d'acciaio e offre diversi livelli di resistenza, rigidità e flessibilità ove richiesti. Il nuovo forcellone in alluminio è lungo 552 mm, 15 mm in più rispetto a quello della MT-09.

Per ottenere prestazioni simili a quella di una moto, l'angolo di piega massimo è di 45°, un risultato reso possibile dall'adozione di un meccanismo di sterzo Ackermann accoppiato ad un sistema di sospensioni cantilever montato all'esterno delle ruote.

2018-yamaha-niken-2.jpg

Le due forcelle rovesciate in posizione esterna sono regolabili in compressione ed estensione, per consentire di impostare il proprio setting ideale, mentre la distanza relativamente ridotta di 410 mm contribuisce a rendere la sterzata istintiva, oltre a ridurre al minimo la larghezza complessiva.

Il mono-ammortizzatore è completamente regolabile in compressione ed estensione e in precarico, con quest'ultima che non richiede l'uso di attrezzi.

Le ruote anteriori da 15" calzano pneumatici 120/70R15 V che sono stati sviluppati specificamente per offrire i requisiti unici, necessari per questa innovativa tecnologia multiruota. Sono abbinate a 2 freni a disco da 298 mm. Sulla ruota posteriore agisce invece un freno a disco da 282 mm.

Yamaha Niken 2018 - Caratteristiche Principali

yamaha-niken-dinamiche-005.jpg

• Concetto rivoluzionario nel panorama motociclistico
• Straordinarie capacità di percorrenza in curva
• Feeling speciale per il grip, la confidenza e la frenata
• Design audace e futuristico
• Tecnologia innovativa multi ruota Leaning Multi Wheel (LMW)
• Grande angolo di piega di 45 gradi
• Sistema di Sterzo Ackermann con doppia forcella a steli rovesciati
• Telaio ibrido in acciaio ed alluminio con forcellone in alluminio da 552mm
• Distribuzione dei pesi circa 50:50 tra avantreno e retrotreno, con pilota a bordo
• Motore da 847 cc, 3 cilindri, 12 valvole, DOHC, CP3
• Nuovi setting per l'iniezione elettronica e bilanciamento dell'albero motore ottimizzato
• Luci anteriore e posteriori a LED
• Specchietti retrovisori derivati da YZF-R1, con indicatori di direzione a LED integrati
• Ruote anteriori da 15 pollici con un interasse di 410 mm, ruota posteriore da 17 pollici
• YCC-T (acceleratore a controllo elettronico)
• D-MODE a 3 modalità di mappatura
• Cruise Control (in azione sopra i 50 km/h)
• Traction Control System disinseribile, con 2 modalità
• Frizione antisaltellamento per aumentare la stabilità nelle scalate
• Quick Shift System per innesti di marcia fluidi
• Strumentazione compatta con display LCD
• Serbatoio in alluminio da 18 litri
• Sospensione posteriore completamente regolabile
• Doppio freno a disco anteriore da 298 mm e freno a disco posteriore da 282 mm
• Presa da 12V DC

2018-yamaha-niken-19.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO