Benelli Leoncino 250 2018

Benelli presenta la versione due e mezzo del Leoncino

Oltre al nuovo Leoncino 500 Sport Benelli svela ad EICMA 2017 il nuovo Leoncino 250 2018, il più piccolo della famiglia Leoncino, facile da guidare, compatto, intuitivo ed accessibile.

Cuore pulsante di Leoncino 250 è il monocilindrico quattro tempi, raffreddato a liquido da 250cc, che condivide con il resto della categoria presente nella gamma Benelli. La distribuzione è a doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, la iniezione elettronica con corpo farfallato da 37 millimetri di diametro, frizione in bagno d’olio e il cambio a 6 velocità. Potenza e coppia massima sono rispettivamente di 25,8 CV (19 kW) a 9250 giri/min e di 21,2 Nm (2,16 kgm) a 8000 giri/min.

Il telaio, un traliccio in tubi d’acciaio, si integra perfettamente con il design del serbatoio, così come il codino, estremamente compatto. La sella è comoda e spaziosa, seguendo le linee della moto, la strumentazione è interamente digitale, i fari sono a led. Come il resto della gamma, anche Leoncino 250 è caratterizzato dal Leone stilizzato che svetta orgoglioso sul parafango anteriore, richiamando la storia di questo modello.

Il reparto sospensioni di Leoncino 250 si affida all’anteriore ad una forcella up-side-down con steli del diametro di 41 mm, mentre al posteriore adotta un forcellone oscillante con mono-ammortizzatore centrale ed escursione da 51 mm. L’impianto frenante, dotato di ABS, prevede all'anteriore un disco singolo flottante di 280 mm, con pinze a quattro pistoncini, mentre al retrotreno da un disco di 240 mm e una pinza flottante a singolo pistoncino. I cerchi in lega di alluminio da 17" montano rispettivamente pneumatici da 110/70-R17 e 150/60-R17.

Il nuovo Benelli Leoncino 250 sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2018. Il prezzo è ancora in via di definizione.

  • shares
  • Mail