The Madboxer, la moto turbo con il motore di una Subaru Impreza

Arriva dalla Nuova Zelanda ed è equipaggiata con il boxer 2.5 Turbo di una Subaru Impreza WRX

Vi ricordate della Munch Mammoth, la gigantesca turistica nata negli anni '60 e spinta da un propulsore automobilistico NSU? E' sicuramente il caso più noto di moto equipaggiata con il motore di una vettura, ma certamente non l'unico. Si ricordano, tra le altre, anche la Shifty 900, padovana che montava il 903 cc della Fiat 127, o la cattivissima Boss Hoss nel cui telaio è incastonato addirittura un V8 Chevrolet che arriva fino a 8.2 litri.

Ci sono poi alcuni prototipi più recenti, come l'esagerata Dodge Tomahawk con il 10 cilindri della Dodge Viper o la Munch Mammuth 2000, tentativo non riuscito di rispolverare il marchio tedesco con una improbabile sportiva dotata di un quadricilindrico Opel turbocompresso. E poi, ovviamente, le special, alcune delle quali sono state trattate proprio qui sulle pagine di Motoblog: la spartana Kraken 1000, l'inquietante Widowmaker e la pontentissima Lazareth-Maserati, solo per citarne alcune.

Le motociclette con motore di auto, per farla breve, non sono una novità assoluta, ma certo è che ogni "esperimento" in tal senso rimane qualcosa di particolare, eccentrico e spesso esagerato: meritevole, dunque, dell'attenzione di noi appassionati. La creatura che vi mostriamo oggi arriva da lontano, e precisamente da Hawke's Bay, Nuova Zelanda: è stata costruita da Marcel van Hooijdonk attorno ad un propulsore Subaru.

Più precisamente, un quattro cilindri boxer, architettura alla quale la casa delle Pleiadi è da sempre molto affezionata: si tratta di un EJ25, un 2500 cc turbocompresso proveniente da una Impreza WRX.

Equipaggiata con cambio automatico a due velocità, contrariamente a quanto si potrebbe pensare The Madboxer -questo il nome con cui Marcel ha battezzato il suo mostro- trasferisce la potenza alla ruota posteriore attraverso una trasmissione non a cardano ma a catena.

A frenare questa bestia e i bollenti spiriti del suo 2.5 Turbo si sono una coppia di enormi dischi perimetrali che ovviamente sono di origine Buell: con i suoi 313 kg questa special non è propriamente una libellula, ma il boxerone di Tokyo non ne ha certo paura di un po' di peso in più, grazie alla sua coppia motrice...

Via|Bike Rider Magazine

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 65 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO