Benelli 512M, tributo alla Ferrari-Sunoco del team Penske

La Benelli di Plan B Motorcycles si ispira alla Ferrari 512M del team Penske, sport-prototipo degli anni '70

Motociclisticamente parlando, gli anni '70 sono stati un decennio molto florido. In quel periodo nacquero le prime maxi moto come le intendiamo oggi, e prese piede un design divenuto ormai "classico" a cui ci ispiriamo ancora dopo oltre quattro decadi. Sono stati anche l'epoca della tremmezzo, anni in cui esplose letteralmente la categoria 350 cc che permise a molti giovani di avvicinarsi gradualmente al mondo delle moto "grosse": bicilindriche, come la Morini 3 e 1/2 e la MV Agusta Ipotesi, oppure a quattro cilindri, come la giapponese Honda 350 Four, ma non mancavano nemmeno le due tempi come la mitica Yamaha RD 350.

Anche un altro punto di vista, quello delle quattro ruote, gli anni '70 sono stati altrettanto fiorenti: il simbolo del Motorsport automobilistico di quegli anni sono probabilmente gli Sport-prototipi, splendide vetture da corsa la cui categoria se la giocava alla pari con la Formula 1 in termini di popolarità.

le-mans_24.jpg

Alfa Romeo, Porsche, Ford e ovviamente Ferrari, si sfidavano sui circuiti più leggendari del pianeta con queste auto che sembravano disegnate dal vento: nel 1971, in odore di rivoluzioni regolamentari, proprio la casa di Maranello decise di abbandonare gli impegni ufficiali con la propria macchina di allora, la 512M, per dedicarsi allo sviluppo di una nuova auto in vista della stagione 1972.

Ecco dunque che più di qualche esemplare della V12 del Cavallino fu acquistato da privati: uno di questi se l'aggiudicò l'americano Roger Penske, che comprò il telaio di una 512M (precisamente il #1040) con l'intenzione di farla correre nelle gare di Endurance. Completamente ricostruita e sponsorizzata dalla Sunoco, la 512M del team americano prese parte alle più importanti corse di durata della stagione '71, come le 24 Ore di Daytona e Le Mans e la 12 Ore di Sebring.

sunoco_ferrari_512m.jpg

Bella e sfortunata, e nonostante le ottime prestazioni, la 512M Sunoco non vinse mai, limitandosi a conquistare una pole position a Daytona. Ma la sua splendida livrea blu -non comune per una vettura del Cavallino Rampante- e la sua storia atipica, hanno reso la #1040 una delle SporPro di Maranello più famose di sempre.

Ed è proprio a questa iconica vettura che si ispira la special che vi mostriamo oggi.

benelli_512m_plan_b-1.jpg

Si tratta proprio di una di quelle tremmezzo a cui abbiamo accennato all'inizio, una Benelli 354 Sport che con la Honda CB della medesima cilindrata condivideva anche il frazionamento: era spinta infatti da un quattro cilindri in linea, proprio come la sorella marchiata Guzzi e venduta sotto diversa denominazione.

L'esemplare in questione è rimasto sotto una coltre di polvere per più di vent'anni, finché non è arrivato Christian Moretti di Plan B Motorcycles a prendersene cura: "Volevo costruire una moto italiana per celebrare una macchina da corsa italiana. Un po' di patriottismo, ogni tanto, non fa male!".

Prima di tutto, Christian ha sostituito il telaietto posteriore originale con un nuovo pezzo realizzato ad hoc in alluminio; anche il forcellone posteriore è stato ricostruito da zero in modo da poter ospitare un nuovo mono-ammortizzatore centrale.

Sospensione anteriore ed impianto frenante sull'avantreno arrivano invece da una Buell M2 Cyclone: ecco spiegata la provenienza di quell'enorme disco da 340 mm con pinza a sei pistoncini...

Anche al comparto propulsivo c'è stata una vera e propria rivoluzione: il quattro cilindri da 350 cc è stato rimpiazzato dal suo fratello maggiore, cioè l'inline-four della Benelli 500 Quattro. Questo si traduce in quasi il doppio della potenza e molta più coppia, anche grazie all'adozione di nuovi carburatori Dell'Orto a valvola piatta. Davvero bellissimo, sempre per quanto riguarda il motore, l'impianto di scarico dal singolare layout 4-1-2-4.

A completare il tutto, le splendide sovrastrutture in stile Endurance, verniciate nella fantastica livrea blu Sunoco e impreziosite dalle decal del team Penske. Che dite, potrebbe piacere anche ad Enzo?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 49 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO