SBK: Davies e Melandri all'attacco a Portimao

I piloti del team Aruba.it Ducati promettono battaglia in vista del ritorno in azione a Portimão per il 10° round del Mondiale Superbike 2017.

A quasi un mese di distanza dalla bella "doppietta" del Lausitzring firmata da Chaz Davies, il team Aruba.it Racing - Ducati affila le armi in vista del ritorno in pista questo weekend a Portimão, in Portogallo, teatro del 10° round del Mondiale Superbike 2017 (clicca qui per orari copertura TV).

Con Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) praticamente inattaccabile in vetta al Mondiale, sia il gallese che il compagno di box Marco Melandri - anche lui a podio in Germania - potranno tentare di dare l'assalto al tracciato portoghese (di nuovo in calendario dopo un anno di assenza) senza dover fare troppi calcoli di classifica, anche se Davies punterà certamente a ricucire i 36 punti di distacco che lo separano dal secondo posto di Tom Sykes.

ducati-sbk-laguna-seca-2017-06.jpg

A pochi giorni dal ritorno in pista sul tortuoso tracciato lusitano, Chaz Davies si è dice impaziente di tornare in sella alla sua Ducati:

“È sempre bello tornare in sella, specialmente dopo aver ottenuto una doppietta nel round precedente."

"Portimão è una pista fantastica, non vi abbiamo corso di recente ma vi abbiamo sempre fatto dei test durante la pausa invernale, quindi è un tracciato che conosciamo bene. Credo che la sua natura sconnessa possa favorirci."

ducati-sbk-laguna-seca-2017-21.jpg

Davies non ha mai vinto in carriera a Portimao, ma il britannico si dice convinto che le caratteristiche del tracciato siano favorevoli alla sua Panigale R:

"È divertente quanto difficile, perché ci sono diverse buche e l’asfalto è leggermente diverso ogni volta che corriamo lì, un po’ come accade nelle piste di motocross, quindi non è facile ottimizzare tutti i dettagli."

"Vi abbiamo raccolto due podi fin qui, in condizioni meteo differenti, ma faremo del nostro meglio per migliorare ancora. Non vedo l’ora di risalire sulla Panigale R.”



2017-sbk-germania-ducati-32.jpg

Marco Melandri, che invece ha vinto due volte Portimao nel 2011 e 2013, non nasconde la sua personale predilezione per la pista:

“Il tracciato di Portimão è tra i più belli in calendario. È una pista tecnica, con molti cambi di pendenza. I test effettuati lì durante l’inverno non erano stati dei migliori, ma ci erano serviti per avere le idee più chiare ed infatti poco dopo abbiamo raccolto il nostro primo podio in Australia."

"L’asfalto non è in ottime condizioni, ma nemmeno rovinato come in Germania."

2017-marco-melandri-sbk-26.jpg

Come il compagno di squadra, anche il ravennate è dell'opinione che il tracciato sia tra quelli "favorevoli" a Ducati:

"Ad ogni round la nostra conoscenza della Panigale R migliora, e con i passi avanti fatti in Gara 2 al Lausitzring abbiamo imparato molte cose che dovrebbero consentirci di adattarci meglio a piste sconnesse."

"In passato ho ottenuto buoni risultati a Portimão, e credo che possa essere una pista favorevole per la nostra moto, quindi partiamo fiduciosi”.

2017-marco-melandri-sbk-15.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO