MotoGP: Johann Zarco, il bello di Misano Adriatico

Il francese ha spinto fin sotto la bandiera a scacchi la propria moto nonostante la grande fatica dopo una gara faticosa e dura.


Il fine settimana di Misano Adriatico ha incoronato Marc Marquez, capace di conquistare una gara difficile e insidiosa, bagnata da quel Giove Pluvio grande protagonista. Eppure, il pubblico di Misano, accorso in massa nonostante l'assenza di Valentino Rossi, ha eletto un proprio idolo, simbolo di dedizione, fatica, sudore e rispetto per il proprio team: Johann Zarco.

Il talento transalpino quest'anno ha appassionato tanti tifosi ed addetti ai lavori per la sua velocità, la sua grinta, il suo voler gettare il cuore oltre l'ostacolo in pista, ma anche la sua coerenza nelle sue dichiarazioni.

A Misano, Johann era riuscito a correre una gara senza errori, chiusa in sesta posizione...per lo meno fino all'ultima curva quando la Yamaha del transalpino si è ammutolita. Finita la benzina riferisce il team Tech-3. Johann ha davanti a se un rettilineo da affrontare. Scende dalla moto. Potrebbe mollare la presa, arrabbiarsi, e chiudere con una beffa. Invece, Zarco semplicemente non si arrende al destino beffardo, ed inizia a spingere.

Corre lungo tutto quel rettilineo con la propria moto, mentre accanto a lui gli avversari lo sfilano. Quegli avversari che aveva battuto in pista ora lo stavano passando. Non era importante, l'importante era chiudere quella corsa, arrivare fin sotto il traguardo.

Un'impresa? No, il gesto di chi da valore a questo sport, molto più semplicemente. E queste dimostrazioni valgono quasi più di una vittoria. Sono il segno di un rispetto per la propria moto, per la gara, per se stesso, per questo mondo, ma anche per quei meccanici che magari hanno fatto nottata per sistemare quella stessa moto.

Lo capiscono bene i tifosi zuppi di Misano che iniziano ad incitarlo, a spingerlo moralmente fino a quella riga bianca sotto la bandiera a scacchi. Applausi scroscianti dalla tribuna ma anche dalla sala stampa. Johann è sorretto da questa forza data da quei tifosi e dalla sua determinazione, nonostante l'enorme fatica e stanchezza. Arranca a pochi metri, poi spinge con le ultime forze quella moto.

Una volta tagliato il traguardo quasi si accascia. E' stremato il transalpino. Ha guadagnato un punto chiudendo quindicesimo. Un punto che vale il rispetto del mondo del motorsport. E di tutti i tifosi che amano le due ruote. Bravò Johann!

Monster Yamaha Team's French rider Johann Zarco (C) pushes his bike across the finish line during  the San Marino Moto GP Grand Prix at the Marco Simoncelli Circuit in Misano, on September 10, 2017. / AFP PHOTO / ANDREAS SOLARO        (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO