Marquez sbanca Misano: "Ma era facile sbagliare"

Il Campione del Mondo vince il GP di San Marino e aggancia Dovizioso in vetta al Mondiale: "Una delle migliori gare della mia carriera!"

Grande prova di forza e di astuzia da parte del Campione del Mondo della MotoGP Marc Marquez (Honda Repsol) nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini, svoltosi su un tracciato di Misano Adriatico inzuppato dalla pioggia.

Il fuoriclasse spagnolo, autore di una gara tatticamente impeccabile, ha aspettato l'ultimo giro per attaccare e superare l'ottimo Danilo Petrucci (Octo Pramac Ducati), leader della corsa per quasi tutta la sua durata, andando così a cogliere il quarto successo stagionale.

Marquez è così riuscito ad agganciare in vetta al Mondiale MotoGP Andrea Dovizioso (Ducati Team), oggi 3° al traguardo e quindi appaiato a 199 punti, anche se lo spagnolo è virtualmente primo in quanto, a parità di vittorie, ha più "secondi posti" al suo attivo.

13 San Marino 7 a 10 de septiembre de 2017. Circuito Marco Simoncelli. San Marino. MotoGP, MGP, mgp, motogp

Incurante dei fischi ricevuti durante la cerimonia di premiazione, il 24enne catalano ha così commentato il suo risultato di oggi in riva all'Adriatico:

"Questa è stata una delle migliori gare della mia carriera! E' stato incredibile perché la corsa ha richiesto grande concentrazione per gestire la tensione. Era molto facile commettere un errore, per questo ho deciso di attaccare solo nel giro finale."

"Quel giro poi è stato incredibile: ho preso dei rischi, ma con una campionato così combattuto valeva la pena provare a conquistare i 5 punti in più della vittoria."

MISANO ADRIATICO, ITALY - SEPTEMBER 10:  Marc Marquez of Spain and Repsol Honda Team cuts the finish lane and  celebrates the victory at the end of the MotoGP Race during the MotoGP of San Marino - Race at Misano World Circuit on September 10, 2017 in Misano Adriatico, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

L'iridato spagnolo ha però ammesso di aver adottato una strategia "conservativa" in ottica campionato, provando a fare "bottino pieno" a Misano solo alla fine:

"Naturalmente ho pensato al Campionato per tutta la gara. All'inizio il feeling con la moto non era così buono, probabilmente perché c'era tanta acqua in pista, comunque mi sono preso un paio di spaventi."

"Lorenzo è stato incredibilmente veloce al via, e lo è stato anche Danilo quando ha preso il comando dopo l'incidente di Jorge. Ma io sono stato in grado di stargli dietro per poi attaccarlo alla fine. Devo dire grazie alla squadra per il grande lavoro. Sono felice per tutti, soprattutto dopo quello che era successo a Silverstone (dove si era ritirato per una rottura meccanica)."

Repsol Honda Team's Marc Marquez from Spain celebrates on the podium at the end of the San Marino Moto GP Grand Prix race at the Marco Simoncelli Circuit in Misano on September 10, 2017. / AFP PHOTO / Marco BERTORELLO        (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

All'inizio del Gran Premio, Marquez aveva mandato un segnale al suo muretto per comunicare un possibile cambio-moto, circostanza poi non verificatosi me che aveva comunque creato scompiglio nel box Honda:

"Cerchiamo di essere sempre pronti per qualunque situazione e sapevamo che cambiare la configurazione da "bagnato" ad "asciutto" richiede molto tempo su questa pista. Eravamo d'accordo che, se avessi sentito che la pista si stava asciugando e c'era la possibilità di un cambio-moto, lo avrei segnalato alla squadra. E così ho fatto. E anche se alla fine non è stato necessario, era giusto farsi trovare pronti."

"Questo campionato è incredibile: tutto può succedere, ma ora siamo tornati in testa a pari punti con Andrea. Le ultime cinque gare saranno molto difficili, ma continueremo a spingere e a dare il 100%!"

13 San Marino 7 a 10 de septiembre de 2017. Circuito Marco Simoncelli. San Marino. MotoGP, MGP, mgp, motogp

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO