Viñales: "4° era il massimo che potessimo fare"

Lo spagnolo della Yamaha ha tagliato il traguardo in 4^ piazza, a quasi 17 secondi dal vincitore Marquez

vinales_misano_ymaha_2017-4.jpg

Solo, a tenere alto l'onore della Yamaha nell'acquazzone di Misano, Maverick Viñales non ha brillato nel corso della difficile gara disputatasi sul Circuito Marco Simoncelli. La sua è stata una prestazione onesta, sopratutto considerando le condizioni del tracciato, ma non è abbastanza per un pilota che sabato aveva conquistato la pole e che proprio a Misano sperava di rilanciare la sua corsa al Titolo Iridato: il 4° posto di ieri lascia molta fame sia a lui che al suo team, privato della presenza del compagno di squadra Valentino Rossi.

Dopo essere scattato dalla prima casella, Viñales è entrato cauto alla prima curva facendosi sfilare da un terzetto di piloti capitanato da Jorge Lorenzo: nel corso del secondo giro un'imbarcata della sua M1 gli ha richiamato l'attenzione sulle difficili condizioni della pista, e poco dopo è stato relegato in 5^ piazza da Danilo Petrucci.

vinales_misano_ymaha_2017-1.jpg

La caduta del maiorchino della Ducati gli ha permesso dunque di riguadagnare una posizione, ma prima di riuscire consolidare la "medaglia di legno" finale l'alfiere dei Tre Diapason ha dovuto vedersela con Miller e Crutchlow. Alla fine Maverick ha tagliato il traguardo con 16.559 secondi di ritardo dalla testa: ora si trova a -16 lunghezze dalla coppia Marquez/Dovizioso in classifica generale.

"Sono contento del risultato, perché è il meglio che potessi fare. Onestamente oggi abbiamo chiesto il 100% alla moto, ho provato a ottenere il miglior risultato possibile ed era il 4° posto. Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo, perché oggi abbiamo visto dei buoni miglioramenti rispetto alla gara bagnata del Sachsenring, specialmente nell'handling della moto. Anche se abbiamo ancora bisogno di grip e trazione... Ad Aragon dobbiamo spingere forte, credo che recuperare i 16 punti sia possibile!"

vinales_misano_ymaha_2017-3.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail