Tragedia alla 6 giorni di Enduro: inglese muore disidratato

L'inglese 53enne è purtroppo spirato nonostante l'intervento pronto delle ambulanze a pochi metri

assoluti-italia-enduro-2017-04.jpg

Una tragedia ha scosso la Sei Giorni di Enduro che si sta correndo a Brive la Gaillarde in Francia. L'afa ed il caldo hanno infatti mietuto una vittima, il 53enne pilota inglese Michael Alty, stroncato da un problema di disidratazione dovuto proprio al forte caldo. Il fatto è avvenuto nella tarda serata di lunedi, poco prima del termine della prima tappa, come riportato dalla Gazzetta dello Sport.

Pilota dilettante e grande appassionato di enduro, Michael Alty era riuscito proprio a coronare il sogno di parteciapre alla Sei ore con una KTM 450 nella classe C2 del moto Club inglese Sheep Skull Enduro Riders. Era compagno di squadra di Karl Greeal e Russel Millward.

Purtroppo però, l'aver sottovalutato le condizioni atmosferiche e l'enorme caldo durante la corsa, lo ha portato a non idratarsi costantemente. Una mancanza di liquidi che alla lunga si è purtroppo rivelata fatale. Difatti, dopo aver superato il controllo, il check orario, l'inglese è crollato in terra. Nonostante i soccorsi immediati da parte delle ambulanze posizionate proprio a poche centinaia di metri, i medici non sono riusciti a rianimare sul posto il pilota. Trasportato all'ospedale più vicino, Alty è spirato.

Non è il primo fatto del genere, anche se di fatalità si tratta. L'ultimo episodio del genere risale a 14 anni fa quando nella Sei giorni di Enduro in Brasile morì un altro pilota, casualmente anche lui inglese, anche lui per disidratazine.

Foto di repertorio

  • shares
  • Mail