Schwantz snobba Dovi: "Continuo a puntare su Viñales"

Nonostante le ultime gare di Dovizioso, il Campione texano sembra un po' snobbare Andrea e la Ducati: secondo Schwantz è a Marquez che Viñales deve stare attento

kevin_schwantz.jpg

Solo due gare fa, la classifica della MotoGP vedeva un Marc Marquez apparentemente lanciato verso il suo sesto titolo iridato: complici le difficoltà di Maverick Viñales, il fenomeno di Cervera era riuscito a riguadagnare la testa del Campionato dopo un avvio di stagione non particolarmente esaltante.

A partire dal GP d'Austria, però, le carte sono state nuovamente rimescolate, e il dominio del binomio Honda-Marquez ha subito un netto ridimensionamento: a rompere le uova nel paniere allo spagnolo è stato il nostro splendido Andrea Dovizioso, che in sella a una Desmosedici in grande spolvero è riuscito a infilare due vittorie consecutive, a Zeltweg e Silverstone. Al Red Bull Ring, onestamente, ci aspettavamo una Ducati competitiva dopo il successo dello scorso anno firmato da Andrea Iannone: a stupire, più che lo stato di forma della MotoGP bolognese, era stata la determinazione con il quale il Dovi aveva piegato il #93, in un duello ai ferri corti durato fino all'ultima curva.

Se il Gran Premio di Zeltweg è stato esaltante perché ci ha mostrato un Dovizioso incarognito come forse mai si era visto, la gara di Silverstone si è rivelata forse ancora più cruciale: anche in Inghilterra Andrea ha venduto cara la pelle, trionfando su una pista non tradizionalmente amica e dimostrando che in questo Titolo Mondiale ci si può credere per davvero.

Nonostante ciò, a dispetto del numero di gare vinte (sino ad ora il Dovi ha firmato più successi di chiunque altro, in questo 2017...) c'è ancora chi non lo considera un reale pretendente all'Iride: su tutti, un po' a sorpresa, c'è Kevin Schwantz, Campione del Mondo 1993 e attuale uomo immagine Suzuki.

Beninteso, il leggendario pilota texano non lo ha detto esplicitamente, ma ai microfoni di AS ha fatto capire di considerare il Mondiale una faccenda tra Maverick Viñales e Marc Marquez: Schwantz non ha mai nascosto la sua ammirazione per il giovane ex pilota della Suzuki, che considera ancora il favorito per la vittoria finale nonostante manchi l'appuntamento con la vittoria dall'ormai lontano GP di Francia.

"Il titolo? Puntavo su Maverick e continuo a puntare su di lui. E' da questo inverno che me lo vedo Campione: dopo la strabiliante pre-stagione che ha fatto e dopo le prime gare vinte mi sono detto 'Sì, il mio pronostico si avvererà'. Lui e la sua moto avevano un equilibrio che era il migliore della griglia, e anche se ora le cose si sono un po' complicate continuo a pensarla allo stesso modo".

Fin qui, nulla di strano: ognuno scommette sui cavalli che predilige. Stupisce, però, che Schwantz non consideri minimamente Dovizioso come uno dei papabili Campioni del Mondo 2017: l'avversario designato di Viñales, secondo Kevin, era e rimane Marc Marquez. Gli altri? Semplici outsider.

"Era essenziale che Maverick finisse la gara di Silverstone davanti a Marquez e così è stato, ha recuperato un sacco di punti. Deve concentrarsi sulla lotta contro Marc indipendentemente dai risultati degli altri piloti, che possono anche arrivare loro davanti. Quello che deve tenere a bada è Marquez".

2 Apr 1995:  Kevin Schwantz of the USA takes the bends on his team Lucky Strike Suzuki during the Malaysian Motorcycle Grand Prix in Shah Alam, Malaysia.  Mandatory Credit: Mike  Cooper/Allsport

Per carità, non vogliamo certo contraddire una leggenda come Schwantz e tantomeno sminuire due fenomeni assoluti quali sono i due spagnoli: tuttavia, alla luce delle ultime gare, escludere totalmente Dovizioso e la Ducati dalla lotta per il titolo ci sembra quantomeno azzardato. Nell'ultimo periodo Andrea e la Desmosedici sono sembrati davvero in gran forma, e la prima posizione in classifica parla chiaro: la vittoria Mondiale per Borgo Panigale e il forlivese è qualcosa di molto difficile, ma non impossibile.

Kevin, non te la prendere: ma quanto ci piacerebbe che il Dovi riuscisse a giocarti uno scherzetto...

andrea-dovizioso-ducati-austria-motogp-2017-10.jpg

  • shares
  • Mail