MotoGP da “ring”, trionfo Dovizioso-Ducati. Ma Marquez allunga nel mondiale. E Rossi perde punti

Dovizioso-Ducati: e tre!

Ducati Team's Italian rider Andrea Dovizioso celebrates after winning the MotoGP Austrian Grand Prix race at Red Bull Ring in Spielberg, Austria on August 13, 2017.  / AFP PHOTO / Jure Makovec        (Photo credit should read JURE MAKOVEC/AFP/Getty Images)

Se la Moto3 della mattinata è da paragonare a una incandescente volatona ciclistica del Tour de France la MotoGP pomeridiana di questo esaltante GP d’Austria è da paragonare a un incontro storico di boxe, tipo l’indimenticabile Benvenuti-Griffith.

Grazie Andrea, grazie Marc. Per questo scontro all’arma bianca, senza esclusione di colpi, nella più limpida correttezza fra due fuoriclasse che meritano il plauso incondizionato di tutti gli appassionati di un motociclismo che ritrova se stesso nel proprio alveo naturale, la battaglia in pista.

Oggi Dovizioso e Marquez hanno scritto una pagina che a pieno titolo entra nella storia del grande motociclismo. Al terzo successo 2017 Andrea Dovizioso, considerato il Davide della classe regina, accende la fiamma dell’orgoglio di chi sa che non può mancare un appuntamento decisivo per se stesso e per la Ducati, trionfa sul ring insidioso dello Spielberg piegando in volata Marc Marquez, un gigante, forse di più, proprio perché capace di far prevalere il cuore buttando all’aria l’aritmetica della classifica generale.

Ducati Team's Italian rider Andrea Dovizioso, Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez, Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi and Monster Yamaha Tech 3's French rider Johann Zarco compete during the MotoGP Austrian Grand Prix race at Red Bull Ring in Spielberg, Austria on August 13, 2017.  / AFP PHOTO / Jure Makovec        (Photo credit should read JURE MAKOVEC/AFP/Getty Images)

Solo i grandi campioni possono vincere in un simile duello e Andrea ha vinto oggi da grande campione, una prova di carattere, esaltando il grande lavoro svolto dalla Casa di Borgo Panigale, corroborata anche dalla bella prestazione di Lorenzo, un quarto posto che spinge verso la rinascita.

Circuito facile, circuito amico per Ducati? Non ci sono circuiti facili e non ci sono circuiti amici. Ducati c’è e specie su tracciati come questo può far valere il proprio potenziale battendo la Honda, però in grande recupero e con Marc che comunque fa la differenza (Pedrosa graffia ma non morde nel momento che conta) e la Yamaha, oggi in difficoltà non solo per le … “sviste” di Vinales e di Rossi.

La Casa dei tre diapason, dopo le “somarate” del flag-to-flag continua a lasciare in pista l’autorevolezza delle moto Factory e soprattutto punti che poi sarà molto difficile ritrovare. Il ruggito di Vinales non è come quello di inizio stagione e il vecchio leone Rossi lascia sul campo altri punti in classifica allontanandosi dal titolo numero 10.

Ducati Team's Italian rider Andrea Dovizioso crosses the finish line after the the MotoGP Austrian Grand Prix race at Red Bull Ring in Spielberg, Austria on August 13, 2017.  / AFP PHOTO / Jure Makovec        (Photo credit should read JURE MAKOVEC/AFP/Getty Images)

Se Dovizioso esulta fa bene Marquez a fare altrettanto. Non solo per la prova maiuscola in gara ma per un round che lo spinge ancora più avanti in classifica generale. Una classifica che non lascia le cose come prima. Marquez guadagna punti nei confronti di tutti i suoi avversari.

Dopo Brno, il campione del Mondo in carica era in testa con 14 punti sul secondo (era Vinales) e con 21 punti di vantaggio sul terzo (era Dovizioso), con 22 punti sul quarto (Rossi), 31 punti sul quinto (Pedrosa). Ora, dopo il GP d’Austria, Marquez è primo (174 punti) con 16 punti di vantaggio sul secondo (Dovizioso), 24 punti sul terzo (Vinales), 33 punti sul quarto (Rossi), 35 punti sul quinto (Pedrosa).

Il mondiale resta aperto, ma la classifica si fa meno corta e negli ultimi sette round ancora da disputare non sarà facile per Ducati e per Yamaha contrastare il binomio Marquez-Honda. Giochi fatti, allora? No. I giochi sono aperti. C’è però solo una possibilità per fermare Marquez: attaccarlo!

Winner Andrea Dovizioso of Italy (Ducati) poses with the trophy after the race of the Nero Giardini Moto-GP on August 13,2017, in Spielberg, Austria.   / AFP PHOTO / APA / ERWIN SCHERIAU / Austria OUT        (Photo credit should read ERWIN SCHERIAU/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 56 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO