MV Agusta svela la nuova gamma Euro 4

La casa varesina introduce l’omologazione Euro 4 su tutta la sua gamma 3 cilindri insieme ad importanti interventi tecnici.

Proseguendo nel percorso di sviluppo e rinnovamento della sua gamma, MV Agusta ha annunciato l'arrivo dell’omologazione Euro 4 su tutta la sua gamma moto 3 cilindri, un cambiamento 'necessario' per ragioni legislative e di cui la casa di Schiranna ha approfittato per apportare alcuni cambiamenti tecnici.

Nell'effettuare questo importante passaggio - che ha interessato i modelli F3 675, F3 800 e Dragster 800 RR - progettisti e tecnici MV Agusta si sono concentrati su due obiettivi: l’ottemperanza ai parametri previsti dalla normativa e il mantenimento delle prestazioni motoristiche e dinamiche, non poco considerando che emissioni di gas di scarico e rumore diminuiscono rispettivamente del 50% e del 48% tra Euro 3 ed Euro 4.

MV Agusta F3 675 e F3 800 MY 2017

2017-mv-agusta-euro4-2.jpg

La F3 675 e F3 800 hanno beneficiato delle stesse novità a livello di meccanica, elettronica e anche di ciclistica. In particolare, il motore tre cilindri sfrutta un nuovo punto di fissaggio al telaio, per aumentare la rigidità complessiva a livello flessionale.

A livello di meccanica, il dato più significativo è la conferma della potenza massima (dichiarata) di 128 CV per la F3 675 e di 144 cv per la F3 800. Sono stati riprogettati ex-novo il cambio, il contralbero, gli ingranaggi delle pompe acqua e olio, camme e valvole di aspirazione, guide e molle valvole ed è stato introdotto l’Harmonic Damper, elemento non presente sulle F3 prima del Model Year 2017 che provvede a smorzamento delle vibrazioni e riduzione del rumore.

2017-mv-agusta-euro4-7.jpg

I collettori di scarico hanno ora un con nuovo catalizzatore (diametro 83 mm x 90mm densità celle 400 CPSI) mentre i silenziatori sono ora più voluminosi per ridurre il rumore ma senza penalizzare il "timbro sonoro" tipico di MV Agusta.

A livello di elettronica, l'ormai noto MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) è stato ovviamente aggiornato: la gestione motore è stata ampiamente rivista migliorando l’efficacia del Ride By Wire, così come la mappatura della fase di avviamento. Il controllo di trazione è stato rivisto nei parametri di funzionamento mentre il cambio elettronico EAS 2.0 agisce con maggior dolcezza.

MV Agusta Dragster 800 RR MY 2017

2017-mv-agusta-euro4-1.jpg

Malgrado la drastica riduzione delle emissioni sonore e di scarico, anche il Model Year 2017 di Dragster 800 R conferma la sua potenza dichiarata a 140 CV.

A livello di meccanica, anche la Dragster riceve l'Harmonic Damper, i collettori di scarico con nuovo catalizzatore (diametro 83 mm x 90mm densità celle 400 CPSI) e silenziatori dal volume maggiorato, ma la novità assoluta è rappresentata dalla valvola allo scarico inserita nel collettore.

2017-mv-agusta-euro4-4.jpg

Sono inoltre stati pesantemente rivisti il motorino di avviamento, il contralbero, le guide valvole, gli ingranaggi di comando delle pompe acqua e olio e - come per la gamma F3 - il cambio, completamente nuovo con innesti rivisti per rendere più fluida l’azione.

Per quanto riguarda invece l'elettronica, le innovazioni introdotte sulla gamma F3 sono condivise anche dalla Dragster 800 RR, in
particolare per quanto riguarda le nuove mappe motore (specifiche per questo modello), il controllo di trazione (8 livelli) e la logica di funzionamento del cambio elettronico EAS 2.0.

2017-mv-agusta-euro4-6.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO